Migranti aiutano migranti, quattro persone assolte in Cassazione dall'accusa di favoreggiamento

di Ansa

Assolti perche' il fatto non sussiste. Dopo essere stati implicati in un'inchiesta che li indicava come 'cellula romana' dell'organizzazione guidata dal super trafficante di uomini Mered Medahine, teorema poi completamente caduto, dopo due gradi di giudizio in cui sono stati condannati per favoreggiamento all'immigrazione clandestina, oggi 4 rifugiati eritrei ex ospiti della baraccopoli di Ponte Mammolo possono tornare a riprendere in mano la propria vita. La Corte di Cassazione ha oggi emesso una sentenza annullando tutti i gradi precedenti. "Una sentenza importante che spero possa servire in altri casi in cui troviamo accuse ingiuste di favoreggiamento all'immigrazione clandestina che sono in realta' atti di solidarieta'". E non si tratta di Carola Rackete e altri che sono cittadini europei. "Oggi abbiamo avuto il riconoscimento della solidarieta' tra eritrei, tra fragili. Per questo e' ancora piu' emozionante".