Arriva l’anticiclone e l'autunno fa un deciso passo indietro, ecco l’ottobrata

Si tratterà di una fase anticiclonica, con tempo stabile e clima mite per diversi giorni. Temperature in aumento, si toccheranno i 25-28 gradi

Le previsioni
Le previsioni (Foto 3Bmeteo)
TiscaliNews

Dopo tanti giorni di pioggia e di clima più freddo del normale, inizia una fase più stabile e soleggiata grazie all'anticiclone delle Azzorre che in parte si ibriderà persino con quello africano regalandoci una manciata di giorni di tempo asciutto e mite.  Solo su parte delle regioni adriatiche si nota una lieve variabilità nel corso di lunedì, innescata dall'afflusso di correnti settentrionali in scorrimento lungo il fianco destro dell'anticiclone. Ne scaturirà qualche piovasco sui settori centro-meridionali, diretto fin verso il basso Tirreno entro sera con coinvolgimento di Calabria tirrenica e Messinese. Il clima si manterrà mite con massime fino a 25°C circa oggi in val Padana, 26/27°C sulle regioni tirreniche, punte di 28°C sulle isole maggiori.

Inizia l'ottobrata

Si tratterà di una fase anticiclonica che permetterà la classica ottobrata, con tempo stabile e clima mite per diversi giorni caratterizzando gran parte della settimana. Condizioni in prevalenza soleggiate si conserveranno anche nella giornata di martedì, ma la stasi atmosferica provocherà la formazione di alcune nebbie o nubi basse dall'alba sulla Pianura Padana. Si tratterà di nuvolosità innocua che insisterà anche di giorno sulla fascia pedemontana alpina, a carattere del tutto innocuo. Qualche nube irregolare è attesa anche su Calabria ionica ed isole maggiori, in particolare sulla Sicilia orientale, dove tra l'altro non è escluso qualche isolato piovasco. Proprio a causa della nuvolosità, seppur sterile, le temperature perderanno alcuni gradi nei valori diurni, pur mantenendosi su valori più che gradevoli.

Le previsioni del weekend

Anche l'inizio del prossimo weekend potrebbe vedere ancora l'anticiclone protagonista, con tempo stabile sull'Italia e in gran parte soleggiato, oltre che con condizioni climatiche miti per il periodo. Tra la fine della settimana e l'inizio di quella successiva l'anticiclone potrebbe cominciare a perdere colpi sotto la spinta del flusso atlantico in abbassamento di latitudine. I primi disturbi ad esso legati potrebbero raggiungere le zone alpine, con l'arrivo di qualche pioggia in successiva estensione verso sud.