Arriva la pioggia da Nord a Sud. Forti venti di Maestrale sulla Sardegna con raffiche fino a 100 km/h

A inizio settimana non mancheranno numerosi rovesci anche temporaleschi sulle regioni del Nord in rapido trasferimento ai settori tirrenici e nelle due isole maggiori

Arriva la pioggia da Nord a Sud. Forti venti di Maestrale sulla Sardegna con raffiche fino a 100 km/h
TiscaliNews

Torna il maltempo in tutta Italia. Un vortice di bassa pressione porterà un peggioramento nel corso della domenica in particolar modo in Piemonte, Lombardia, Liguria, Emilia e Toscana. La perturbazione si trasferirà in seguito sull'area tirrenica  dove insisterà anche per gran parte della giornata di lunedì quando il vortice ciclonico viaggerà dal mare di Liguria verso quello di Sicilia. (Guarda il Meteo)

Lunedi pioggia e forte vento

A inizio settimana non mancheranno numerosi rovesci anche temporaleschi sulle regioni del Nord in rapido trasferimento ai settori tirrenici ed in Sardegna con la possibilità di temporali fino a Roma e Napoli. Col passare delle ore il peggioramento si estenderà anche alla Calabria e alla Sicilia con forti rovesci e locali nubifragi. Sotto osservazione infatti saranno in particolare le province di Messina e Catania dove sono attese le precipitazioni più intense ed abbondanti con anche qualche possibile grandinata. In questa fase soffieranno fortissimi venti di Maestrale (intorno anche ai 100 km/h sulla Sardegna) con la possibilità di mareggiate soprattutto lungo le coste occidentali dell'Isola. Soffierà impetuoso il Grecale tra Toscana, il Lazio e la Campania con punte ad oltre 70-80 km/h. Di conseguenza anche su queste aree aspettiamoci un mare molto mosso o agitato. Ma i venti burrascosi non risparmieranno nemmeno i settori adriatici dove la Bora sarà pronta a spazzare i litorali del Veneto, del Friuli Venezia-Giulia, la Romagna, le Marche fino all'Abruzzo con raffiche a più di 40 km/h.

Le previsioni per martedì

Nel corso di martedì 8, il vortice di bassa pressione che accompagna il fronte freddo si getterà rapidamente verso il mare di Sicilia per poi raggiungere entro fine giornata addirittura le coste del nord Africa. Ci attendiamo dunque ancora rovesci temporaleschi segnatamente sui settori ionici siciliani. Sul resto del Paese invece, le condizioni meteo sono previste in deciso miglioramento grazie ad una temporanea rimonta dell'alta pressione. Si tratterà però solamente di una pausa: già da mercoledì 9 infatti, una nuova perturbazione in discesa dal Nord Europa causerà l'ennesima fase di maltempo che potrebbe penalizzare soprattutto la Liguria di Levante e l'alta Toscana dove in poche ore potrebbero cadere abbondanti precipitazioni. Successivamente, le intense precipitazioni si andranno a concentrare su Veneto e Friuli Venezia Giulia. Nel pomeriggio possibili rovesci temporaleschi anche su Campania, Basilicata, Puglia e Sicilia tirrenica.

Giovedì torna il bel tempo

Tra giovedì 10 e venerdì 11 la pressione dovrebbe tornare ad aumentare. Dopo una residua instabilità su giovedì nelle aree interne del Centro, sulla Campania e l'area ionica, da venerdì la pressione andrà ulteriormente aumentando a garanzia di giornate decisamente più stabili e soleggiate su buona parte dell'Italia. Anche le temperature torneranno a salire con valori più che gradevoli durante il giorno fino a tornare sopra la media del periodo.