Tiscali.it
SEGUICI

Mafia: Gdf Catania confisca beni per 20 mln a imprenditore

di Ansa   
Mafia: Gdf Catania confisca beni per 20 mln a imprenditore

(ANSA) - CATANIA, 06 DIC - Beni per circa 20 milioni di euro sono stati confiscati dalla Guardia di finanza di Catania all'imprenditore Sergio Leonardi, 44 anni, ritenuto legato alla 'famiglia' Mazzei di Cosa nostra. Erano stati sequestrati il 13 marzo del 2020 nell'ambito dell'operazione 'Vento di scirocco' condotta dai finanzieri del nucleo di Polizia economico finanziaria e da carabinieri del nucleo investigativo etneo nei confronti di 22 persone. In quell'occasione Leonardi era stato arrestato per associazione mafiosa, estorsione in concorso, intestazione fittizia di beni, impiego di denaro e beni di provenienza illecita, falsità commessa dal privato in atto pubblico, emissione di fatture e altri documenti per operazioni inesistenti, occultamento o distruzione di scritture contabili, con l'aggravante di aver agito al fine di agevolare il clan mafioso etneo dei "Mazzei" Secondo l'accusa, "la carriera criminale di Leonardi avrebbe avuto inizio nel 2007 sotto l'egida mafiosa dello zio della moglie, Biagio Sciuto, all'epoca capo del clan 'Sciuto-Tigna'".

Dopo la carcerazione di Sciuto, l'imprenditore, ricostruisce la Procura, "tra il 2009 e il 2011 sarebbe finito sotto l'ala protettrice dei Mazzei che si sarebbero avvalsi del suo operato per il contrabbando di prodotti petroliferi". Leonardi era stato indagato in passato anche per associazione a delinquere finalizzata alla sottrazione di pagamento dell'accisa sul gasolio da autotrazione e al contrabbando di prodotti petroliferi immessi nel mercato nazionale in evasione d'imposta (accise e Iva), utilizzo ed emissione di fatture per operazioni inesistenti, falso ideologico, frode in commercio e turbata libertà del commercio, riciclaggio e autoriciclaggio. Il Tribunale di Catania ha ritenuto "Leonardi 'socialmente pericoloso'" e che "i beni e le attività economiche acquisite dal 2007 al 2017 abbiano rappresentato il frutto o il reinvestimento dei proventi della attività illecite", disponendone il sequestro nel 2020. La confisca eseguita adesso dalla Guardia di finanza riguarda un patrimonio del valore di circa 20 milioni di euro, costituito da sei attività imprenditoriali, tre fabbricati, un motociclo, denaro contante e diversi preziosi. (ANSA). .

di Ansa   

I più recenti

Ribellione animale, 'mettere fine allo sfruttamento nei circhi'
Ribellione animale, 'mettere fine allo sfruttamento nei circhi'
Tre giorni di freddo e neve fin quasi in pianura
Tre giorni di freddo e neve fin quasi in pianura
Bimbo di 15 mesi azzannato e ucciso da due pitbull
Bimbo di 15 mesi azzannato e ucciso da due pitbull
Torture al Beccaria, inchiesta nata da omissioni su violenze
Torture al Beccaria, inchiesta nata da omissioni su violenze

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...