Pensioni, la rivoluzionaria proposta del presidente dell’Inps Tridico: riscatto della Laurea gratuito

Sui giovani gravano il precariato, i salari bassi e la prospettiva di un trattamento pensionistico basso in futuro. L'entrare tardi nel mondo del lavoro perché studiano allontana poi il traguardo del pensionamento

Riscatto gartuito della Laurea: la proposta Tridico (Foto Ansa)
Riscatto gartuito della Laurea: la proposta Tridico (Foto Ansa)
TiscaliNews

La proposta di Pasquale Tridico ha sollevato l’attenzione generale e incontrato molti assensi. Anche perché si tratta di rimediare a delle ingiustizie sociali importanti. Secondo il presidente dell’Inps, che ne ha parlato a Futura 21, sulle spalle dei giovani grava il problema del precariato e dei salari bassi con la conseguenza di un trattamento pensionistico basso in futuro, ma anche quello di “entrare tardi nel mondo del lavoro perché per fortuna studiano”. Una fortuna-sfortuna che allontana nel tempo il traguardo del pensionamento. Di conseguenza – afferma Tridico – bisognerebbe “permettere il riscatto gratuito della laurea a fini pensionistici” anche per incentivarli a studiare. Resta ovviamente una questione aperta: un simile beneficio dovrebbe essere limitato ai più giovani, oppure - per non cadere nella disparità di trattamento - esteso a tutti quelli che hanno gli anni di laurea da riscattare?

La pensione di garanzia

Tornando alle problematiche poste dai giovani, ad avviso del presidente dell'Inps, occorre pensare inoltre a una “pensione di garanzia che fissi una soglia al di sotto della quale non sarebbe dignitoso vivere dopo l’uscita dal mondo del lavoro”.

Pasquale Tridico (Foto Ansa)

Le tre emergenze

Quella dei giovani è per Tridico una delle tre emergenze. Le altre sono le donne e il Sud.

Per questo, con un occhio al Recovery, è necessario a suo avviso "focalizzare gli incentivi alle assunzioni su queste categorie" perché – fa per esempio notare - "è intollerabile che solo il 20% di donne lavori in certe regioni al Sud".

La donna che torna al lavoro

Ricordando come gli "incentivi focalizzati producono risultati a differenza di quelli a pioggia" Tridico – come ricorda AdnKronos - suggerisce anche una "decontribuzione piena per la donna che torna al lavoro dopo la maternità" anche per combattere il fenomeno delle "dimissioni in bianco che sono stimate in 30-40 mila all'anno".