L'ex Manifattura Tabacchi di Catania diventa Museo archeologico

di Askanews

Roma, 19 ott. (askanews) - L'ex Manifattura Tabacchi di Catania diventerà presto un Museo dell'archeologia siciliana. Sono stati consegnati i lavori che trasformeranno lo storico edificio nel cuore del quartiere San Cristoforo in un nuovo luogo di cultura e aggregazione.Alla cerimonia ha partecipato anche il governatore siciliano, Nello Musumeci, che ha fortemente voluto l'opera e ha sottolineato l'importanza di "restituire un altro pezzo di storia e d'identità ai cittadini, realizzando un importante punto di riferimento culturale".i"Il museo apparterrà al quartiere, alla città, al mondo della cultura e delle scienze, conterrà reperti di grande valore; uno sforzo fatto come Regione e con fondi europei per circa 5 milioni. Il progetto è di Nicola Neri, che lo ha realizzato con i colleghi della Soprintendenza di Catania. 18 mesi per poter completare l'opera e noi stiamo facendo di tutto perché si completi in tempi più brevi".Attualmente l'edificio si articola su tre piani, 7.200 mq in tutto. Il progetto prevede la realizzazione di una zona d'accoglienza con biglietteria, bookshop e servizi, depositi e laboratori, sale espositive per mostre temporanee, conferenze e convegni e aree diversificate destinate a collezioni che spaziano dai reperti archeologici all'arte contemporanea.Il recuperò avverrà nell'arco di un anno e mezzo; accoglierà il proprio patrimonio archeologico, cominciando dagli antichi macchinari che risalgono alla fine del 1.800 e che saranno restaurati.