Gli italiani over 55 sono tra i più tecnologici al mondo, anche se spesso ricorrono all’aiuto dei giovani

A rivelarlo è una ricerca della Kaspersky, azienda russa specializzata in sicurezza informatica, che però avverte: “il computer intimorisce ancora le donne”

Gli italiani over 55 sono tra i più tecnologici al mondo, anche se spesso ricorrono all’aiuto dei giovani
TiscaliNews

Italiani, popolo di santi, poeti, navigatori e anche di "smanettoni" al computer. Persino dopo i 55 anni. A rivelarlo è una ricerca della Kaspersky, azienda specializzata in sicurezza informatica, che mette in evidenza come gli abitanti del Belpaese pur se avanti con gli anni  non hanno difficoltà a fare operazioni complesse come configurare un router.

Le conoscenze tecnologiche

Alla domanda "Quale dei seguenti esempi descrive meglio le sue conoscenze tecnologiche - ad esempio, il set up di apparecchiature elettroniche come un router o un nuovo PC" - oltre due terzi degli adulti intervistati a livello globale (68%) ha dichiarato di saper attuare tali procedure, percentuale che cresce al 71% tra gli "over" in Italia. L’azienda ammonisce però sul "gender gap", con le rappresentanti del gentil sesso che ancora fanno fatica ad avvicinarsi a questo mondo. Il 65% delle donne italiane intervistate infatti afferma però di non avere conoscenze tecnologiche.

L’importanza dell’ aiuto che viene dai giovani

Nonostante le conoscenze vantate, il 41% del campione (44% per quanto riguarda il nostro paese) ammette di telefonare ai membri più giovani della famiglia per avere supporto informatico da remoto, mentre il 15% degli intervistati a livello globale (il 17% in Italia) dichiara di aver "corrotto" un componente della famiglia in cambio di aiuto. "Ad un sorprendente 26% dei nostri connazionali - sottolinea Kaspersky - invece, manca più il supporto tecnico dei propri figli che la loro presenza. A livello globale lo stesso dato si attesta al 18%".

Le difficoltà

Resettare un router e metterlo in sicurezza risulta il compito più difficile per il 32% degli italiani, tra quelli che chiede aiuto; seguito dal 30% che invece ritiene che sia più complicato rilevare e eliminare un virus dal PC. Poco meno della metà degli intervistati in Italia (48%), inoltre, ha dichiarato di essere convinto di disporre di una soluzione di sicurezza adeguata e aggiornata.

Le lacune

Complessivamente, fa notare Morten Lehn, General Manager Italy di Kaspersky, anche se si dichiarano esperti, gli over 55 italiani hanno ancora lacune da colmare. "Quella che potremmo definire come vecchia generazione rappresenta l'anello debole di una società sempre più connessa; l'eccessiva dipendenza degli 'over' dai membri più giovani della famiglia in fatto di tecnologia serve solo a nascondere queste mancanze.