Inseguiti dalla polizia dopo una rapina in farmacia, 18enne apre il fuoco ma colpisce il complice

Gli agenti sono riusciti a bloccare due dei tre rapinatori. Si cerca ancora il terzo uomo

Inseguiti dalla polizia dopo una rapina in farmacia, 18enne apre il fuoco ma colpisce il complice
TiscaliNews

Due giovani, un 19enne di origini marocchine e una ragazza di 18 anni, incensurata, sono stati arrestati dalla polizia per una rapina commessa martedì sera nella farmacia di via Boifava a Milano. Il terzo complice è ancora ricercato. Negli attimi concitati della fuga la neomaggiorenne è caduta e ha sparato un colpo ferendo, accidentalmente, l’amico 19enne. Il giovane, con precedenti per droga, è stato ricoverato ma le sue condizioni non sono gravi. La rapina è avvenuta alle 20.30 circa di martedì sera e i due sono finiti in manette dopo un inseguimento in via Gratosoglio. Secondo la prima ricostruzione, i tre avrebbero fatto irruzione in farmacia e, mentre la ragazza impugnava la pistola e il complice svuotava la cassa, il 19enne teneva la porta bloccata. Preso il bottino di 300 euro, i tre sono scappati a bordo di un motorino, poi risultato rubato.

L'inseguimento

Lo scooter è stato però intercettato da una volante della polizia, inizialmente intervenuta con i carabinieri, e i rapinatori, messi alle strette, per tentare di seminare la polizia sono entrati in un’area verde, rimanendo incastrati tra i dissuasori di un canale scolmatore. Dalla pistola della ragazza è partito un colpo che ha raggiunto alla mano il 19enne. A quel punto i due giovani hanno abbandonato la 18enne, che si è arresa alla polizia. Per uno dei due, il 19enne ferito, la fuga è finita poco prima della mezzanotte al pronto soccorso della clinica Humanitas di Rozzano, dove è stato accompagnato da alcuni conoscenti, e rintracciato poco dopo dagli agenti del commissariato di Scalo Romana. Anche l’arma, una Beretta 9×17, è risultata rubata. La polizia ha sequestrato due bossoli ed è sulle tracce del complice. Per i due arrestati le accuse sono di rapina, ricettatazione e possesso di arma da fuoco.