Infortuni lavoro:Campania,in 7 mesi più 23%, i morti sono 71

Infortuni lavoro:Campania,in 7 mesi più 23%, i morti sono 71
di Ansa

(ANSA) - NAPOLI, 21 SET - In Campania nei primi sette mesi del 2021, da gennaio a luglio, ci sono state, secondo dati Inail, più di 11mila denunce di infortunio sul lavoro (+23,43% rispetto all'analogo periodo dell'anno precedente) e 71 denunce di infortuni mortali (+31,48% rispetto al dato precedente mentre in Italia si registra un meno 5% circa). Le aziende sono cresciute, in termini numerici, del 2% nei primi sette mesi dell'anno. In questo quadro si stima un'incidenza di casi covid del 30 per cento. I dati sono stati riferiti nella presentazione dell'HSE Symposium, manifestazione incentrata sui temi della salute, della sicurezza sul lavoro e dell'ambiente, in programma a Napoli il 29 e 30 ottobre in concomitanza con la Settimana europea per la sicurezza e la salute sul lavoro. L'iniziativa è organizzata dal Dipartimento di Sanità pubblica dell'Università Federico II, dall'Associazione europea per la prevenzione, con il supporto di Inail Campania, di Ebilav - Ente bilaterale nazionale e di Fondolavoro. ''Sappiamo che la Campania ha un bollino rosso sul tema della sicurezza sul lavoro - ha detto Adele Pomponio, direttore vicario Inail Campania - ma il dato positivo dello sforzo comunicativo che abbiamo messo in campo è l'aumento delle denunce''. Dagli organizzatori dell'HSE Symposium è stato evidenziato che la sicurezza ''è obbligo di legge per cui le aziende sono tenute al rispetto delle regole così come i lavoratori devono pretenderla''. ''La prevenzione è il fattore più importane per ridurre incidenti e infortuni - ha detto Vincenzo Fuccillo, presidente Associazione europea per la prevenzione - così come l'aspetto culturale a cui si deve associare anche la sanzione''. La manifestazione si pone come occasione per strategie 'concrete . Da qui l'attenzione dedicata agli studi dei ricercatori. Per i ricercatori under 35, Ebilav e Fondolavoro hanno messo a disposizione borse di studio con cui - ha spiegato Luigi D'Oriano presidente Ebilav - ''premieremo i lavori più innovativi''. L'HSE Symposium vede in rete 22 Atenei italiani e sono circa 50 i progetti pervenuti di cui 34 sono stati ritenuti meritevoli di pubblicazione. (ANSA).