Strage sulle strade: 4 morti, due sono pedoni. Vittime nel lecchese, a Verona e Desenzano

Il più grave quello avvenuto la notte scorsa a Cassago, centro della Brianza in provincia di Lecco, dove un motociclista di 54 anni è morto così come un pedone di 19 anni centrato dalla sua moto.

Strage sulle strade: 4 morti, due sono pedoni. Vittime nel lecchese, a Verona e Desenzano
TiscaliNews

Quattro morti e diversi feriti. E' il drammatico bilancio di incidenti stradali avvenuti nelle ultime 24 ore in Italia e che hanno avuto come vittime anche pedoni coinvolti in drammatici incidenti stradali. Il più grave quello avvenuto la notte scorsa a Cassago, centro della Brianza in provincia di Lecco, dove un motociclista di 54 anni è morto così come un pedone di 19 anni centrato dalla sua moto.

Secondo quanto ricostruito dalle forze dell'ordine, il 54enne avrebbe perso il controllo del mezzo, affrontando un dosso rallentatore in prossimità di una rotonda. In quel momento sul bordo della strada stavano transitando il 19enne e un suo amico di 21 anni che sono stati travolti dalla moto di grossa cilindrata. Subito sono scattati i soccorsi con ambulanze e l'elisoccorso giunto da Como. I due feriti più gravi sono stati trasportati d'urgenza negli ospedali di Lecco e Merate ma per loro non c'è stato nulla da fare. Meno gravi le condizioni del 21enne trasportato all'ospedale sempre al nosocomio di Lecco.

A Verona, all'alba, altro incidente: una ragazza di 29 anni che camminava sul marciapiede, intorno alle 5.30, è stata investita e uccisa da una Volkswagen Polo guidata da un 26enne che non si è fermato a prestare soccorso. Il giovane è stato intercettato e fermato poco dopo da una pattuglia polizia locale, nei pressi di una discoteca.

Altri incidenti si sono registrati anche a Roma e nel Bresciano. A Desenzano un ragazzo di 24 anni è morto nella notte dopo che la sua auto si è scontrata frontalmente con un'altra vettura. Grave anche la ragazza che era al suo fianco, di due anni più grande, che è stata ricoverata in ospedale in prognosi riservata. In base ad una prima ricostruzione delle forze dell'ordine intervenute alla base dell'incidente ci sarebbe un sorpasso azzardato. Si tratta del quinto morto in incidente stradale degli ultimi dodici giorni in provincia di Brescia. Nell'incidente sono rimasti feriti anche gli occupanti dell'altra auto, due uomini di 55 e 50 anni e due donne di 54 e 50. Sono stati tutti trasportati in ospedale, in condizioni non critiche, all'ospedale di Desenzano, agli Spedali civili di Brescia e a Montichiari.

Meno drammatico il bilancio di quanto avvenuto nella Capitale. Sabato pomeriggio, nel quartiere Parioli, due fratelli di 8 e 16 anni sono stati investiti mentre stavano attraversando la strada in compagnia del padre. Dopo l'urto l'automobilista si è dato alla fuga. Sul posto sono sopraggiunte le pattuglie della Polizia Locale, che hanno proceduto ai primi accertamenti, avviando le indagini per risalire al responsabile. Scattate le ricerche del mezzo, una Volkswagen Golf, gli agenti, sono riusciti in un breve a rintracciare il conducente, un italiano di 60 anni, che è stato denunciato per fuga e omissione di soccorso. I due fratelli, di nazionalità bengalese, hanno riportato diverse ferite, ma non sono in pericolo di vita.