Scontro tra auto e camion in Calabria, morti 3 ragazzi. Un altro tragico incidente in Toscana

Le vittime avevano tra i 19 e 23 anni. In fase di accertamento la dinamica. Il secondo incidente è avvenuto in un tratto rettilineo ed è probabile che la causa sia da attribuirsi alla distanza e alla forte velocità

Polizia (Ansa)
Polizia (Ansa)
TiscaliNews

Tre giovani sono morti questa mattina in un incidente stradale avvenuto sulla Trasversale delle Serre nel territorio di Spadola in provincia di Vibo Valentia. A scontrarsi, per cause in corso di accertamento, un'auto sulla quale viaggiavano le vittime, tutte di Soriano, di età compresa tra i 19 e 23 anni, e un autocarro. Una quarta persona che era nella vettura è rimasta ferita ed è attualmente ricoverata con diverse fratture all'ospedale di Catanzaro. Ferito in modo non grave l'autista del camion.

Le vittime

Le vittime dell'incidente stradale sono Salvatore Farina, di 21 anni, un suo cugino omonimo di 23 e Natale Chiera, di 19 anni. Il quarto occupante della vettura che si è scontrata con un autocarro, G.N., ha 23 anni. L'impatto tra i due mezzi è avvenuto in un tratto dell'importante arteria viaria che collega le Serre e Preserre vibonesi con la zona del Soveratese. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e la Polizia stradale che ha avviato gli accertamenti per risalire alla dinamica di quanto accaduto.

I ragazzi avevano probabilmente trascorso la serata in una discoteca del Soveratese, sulla costa ionica catanzarese. Sul litorale della cittadina ionica, infatti, esistono numerosi locali pubblici e discoteche molto frequentati dai giovani nel periodo estivo. La notizia della morte dei tre ragazzi, il quarto è ricoverato nell'ospedale di Catanzaro in condizioni giudicate gravi, ha gettato nella costernazione e nello sconforto le famiglie e tutta la comunità di Soriano Calabro.

Altro incidente

Un 28enne e un 29enne di Empoli (Firenze) ma residenti a Lastra a Signa (Firenze) sono morti, intorno alle 5, per un incidente stradale sulla Firenze-Pisa-Livorno, tra Montopoli (Pisa) e Santa Croce sull'Arno (Pisa), in direzione Firenze e che ha coinvolto tre mezzi. I due uomini deceduti erano a bordo di una Polo che si è capovolta. Ferita e trasportata all'ospedale di Empoli una persona che viaggiava su una Golf. Illesa invece una famiglia di quattro persone, straniere, che si trovava su una Megane. Il conducente della Polo, secondo quanto ricostruito dagli investigatori della polizia stradale, non avrebbe visto fermi, in corsia di marcia, la Golf che aveva tamponato la Megane. In corso i rilievi da parte della Polstrada. Sul posto è intervenuto anche personale del 118.

Un tratto rettilineo

L'incidente è avvenuto in un tratto rettilineo ed è probabile, secondo quanto riferito dalla Polstrada, che la causa sia da attribuirsi alla distanza e alla forte velocità. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco. E' tornata regolare la viabilità sulla superstrada Fi-Pi-Li e anche il tratto tra Montopoli e Santa Croce sull'Arno, nel Pisano, in direzione di Firenze, chiuso per l'incidente mortale avvenuto all'alba, è stato riaperto intorno alle 10. Il traffico secondo la Polstrada è regolare. Il tratto era stato chiuso per consentire le operazioni di soccorso alle persone coinvolte, due delle quali decedute, la ricostruzione della dinamica del sinistro e la rimozione dei veicoli. La strada è rimasta chiusa circa cinque ore.