Il buco nero al centro della Via Lattea: "Si evolve rapidamente"

di Askanews

Milano, 13 mag. (askanews) - La prima immagine del buco nero al centro della Via Lattea, la nostra galassia, è come il "Sacro Graal". Così le ricercatrici e i ricercatori che sono riusciti nell'impresa descrivono l'importanza del risultato ottenuto. L'immagine conferma che l'oggetto spaziale chiamato Sagittarius A* (Sgr A*) è un buco nero, finora solo un'ipotesi."Il gas nella galassia in realtà disperde l'immagine. Fa sembrare che stiamo guardando il buco nero attraverso una finestra smerigliata, come sotto una doccia - spiega Katie Bouman, ricercatrice - Questa è una sfida. Ma direi che la sfida più grande che dobbiamo affrontare è il fatto che il buco nero si sta evolvendo molto rapidamente".Il risultato è stato raggiunto grazie a Event Horizon Telescope, un team internazionale di ricerca, c'è anche l'Italia, che lavora con una rete di radiotelescopi in tutto il mondo."Questo è davvero solo l'inizio. E ora che sappiamo che abbiamo questi laboratori di gravità estremi possiamo tornare indietro e possiamo migliorare i nostri strumenti e migliorare i nostri algoritmi per vedere di più e ricavarne più scienza. Abbiamo fatto il nostro primo tentativo di fare un video e abbiamo fatto molti progressi, ma non ci siamo ancora. La cosa in cui siamo fiduciosi è che questo è come appare Sagittarius di minuto in minuto".