Ibarra (Engineering): con l'AI preveniamo problemi su rete idrica

di Askanews

Roma, 23 giu. (askanews) - "Lo stato d'emergenza per la rete idrica e la siccità sta diventando uno dei fenomeni più critici, si sapeva che la rete idrica non è al 100% dell'efficienza, sembra che l'inefficienza riguardi il 36% della rete; c'è un dato importante che dice che ogni km di rete idrica di fatto perde 41 litri al giorno, quindi una quantità molto alta, noi abbiamo affrontato di petto il problema e lo stiamo facendo da un po', collaboriamo con alcune amministrazioni, con gli acquedotti pugliesi, la città di Brescia. Abbiamo delle piattaforme che mettono insieme dati che provengono da un modello di sensoristica, noi possiamo dotare le reti idriche di sensori, la piattaforma li elabora e può capire e calcolare i problemi in anticipo e dare informazioni specifiche su come agire".Così ha spiegato Maximo Ibarra, Ceo e General Manager di Engineering, a margine all'evento dell'Anci "Missione Italia 2021 2026"."È come se si potessero predire i problemi grazie all'intelligenza artificiale, dati che vengono da diverse fonti e la sensoristica, le centraline che permettono di raccogliere i dati - ha proseguito Ibarra - così possiamo imparare sempre di più riguardo ai consumi e alle perdite".