I numeri dell'Enel Energia Tour

I numeri dell'Enel Energia Tour
di Adnkronos

Roma, 16 ott. (AdnKronos) - Quattro tappe, una quarantina di artisti, 30 ore di spettacolo e 10mila spettatori. Sono i numeri principali dell’Enel Energia Tour, il festival musicale itinerante, totalmente gratuito, organizzato da Enel Energia e da poco conclusosi. Quattro tappe in piazze e parchi d’Italia, un'avventura partita dalla Toscana, da Arezzo per la precisione, per poi passare da Pescara con un intenso spettacolo presso la Nave di Cascella. Quindi la tappa di Bologna nei Giardini Margherita e poi il finale il 29 settembre a Palermo in piazza Magione. Più di venti le partnership territoriali attivate nel corso della manifestazione. Le giornate sono state caratterizzate da quattro momenti: a partire dal primo pomeriggio fino a tarda sera con una prima parte dello spettacolo ideata per accogliere e intrattenere gli ospiti attraverso concerti 'spalla', street food e attività pensate per la tutta la famiglia; a seguire una seconda parte dedicata alle performances degli artisti di maggior richiamo. Cuore di tutte le tappe un palco aperto, posizionato al centro della location; un luogo vivo, creativo dove poter dare spazio a interazione e accoglienza, con un occhio alla sostenibilità: l'intero tour e il palco infatti sono stati concepiti ispirandosi a principi in linea con la filosofia del Gruppo Enel, nel rispetto dell’ambiente Un viaggio attraverso cui Enel Energia è riuscita a coinvolgere più di diecimila persone tra appassionati e curiosi richiamati dalla possibilità di assistere all’esibizione di artisti di rilievo nel panorama musicale italiano, come Paolo Fresu, star dell’appuntamento di apertura, Raphael Gualazzi, Cosmo, ma anche dalla possibilità di conoscere talenti emergenti, come il giovanissimo musicista Arnaldo Santoro in arte Ainé, Emma Morton & the Graces e tantissimi altri. Un totale di una quarantina di artisti che si sono alternati sul palco tra musica jazz, pop, classica e indie in un viaggio culturale attraverso l’Italia.