Tiscali.it
SEGUICI

Frecciarossa sotto il sole per un guasto, l’ira dei 500 passeggeri a bordo: “Un inferno”

Tensione e rabbia tra i viaggiatori dovuti soprattutto all'afa asfissiante, anche perché le carrozze senza corrente non avevano più l'aria condizionata:

TiscaliNews   
Treno Frcciarossa
Treno Frcciarossa (Foto Ansa)

Un guasto tecnico capitato al Frecciarossa 9422 Napoli-Venezia appena partito da Roma ha messo a dura prova i circa 500 passeggeri a bordo: tra Settebagni e Capena il treno si è improvvisamente fermato sotto il sole cocente, creando rabbia e tensione dovuti soprattutto all'afa asfissiante, anche perché le carrozze senza corrente non avevano più l'aria condizionata: "Un inferno", hanno raccontato. Dopo quasi 4 ore i passeggeri sono stati spostati su un altro convoglio. A bordo anche bambini, anziani e una donna incinta. Tra i viaggiatori, l'ex ministro ed esponente del Pd Franceschini.

A bordo un inferno

Inizialmente i passeggeri hanno sperato in un blocco momentaneo, poi, a poco a poco, si sono rivolti alla carrozza ristorante per avere dell'acqua ma le scorte, comprensibilmente, a poco poco si sono esaurite. Il caldo in questi giorni è asfissiante, il treno è stato disalimentato e quindi l'aria condizionata si è spenta. Su questi treni i finestrini sono bloccati e non sempre si riesce ad aprire le porte. Il capotreno, ad un certo punto, le ha aperte anche perché a bordo la temperatura percepita, come ha raccontato qualche passeggero, raggiungeva i 50 gradi.

Passeggeri spostati su un altro convoglio

Il ritardo che si è accumulato è stato di quasi 4 ore e verso le 16.30 di venerdì scorso i passeggeri sono stati spostati su un altro convoglio. "Non ci risultano malori tra i passeggeri - spiega Rete ferroviaria italiana (Rfi) - il costo del biglietto verrà ovviamente restituito. Tutto quello che era sulla carrozza ristorante è stato distribuito ai passeggeri e all'arrivo sono stati dati anche dei kit di assistenza". A bordo, tra gli altri, c'erano anche bambini, anziani ed una donna incinta. Tra i passeggeri, anche l'ex ministro ed esponente del Pd Dario Franceschini, che a Repubblica ha raccontato: "Non accuso nessuno. Per me è stata una brutta esperienza, per altri drammatica. Spero che quanto successo oggi aiuti a migliorare gli interventi in casi di emergenza". Il guasto ha causato qualche cancellazione e ovviamente ritardi ad altri treni, generalmente contenuti entro tra i 60 e i 90 minuti. Il treno FR 9668 Napoli Centrale delle 18.30 con arrivo a Milano Centrale alle 23,05 si è fermato a Roma Tiburtina anziché a Roma Termini. La ripresa della circolazione sulla linea si è avuta a partire dalle ore 17,30.

Salvini: “Pronto a convocare i vertici”

In serata fonti del ministero dei Trasporti hanno fatto trapelare che "i disagi ferroviari segnalati anche nelle ultime ore sono motivo di forte imbarazzo e irritazione da parte del Mit", anticipando che il ministro Matteo Salvini è determinato a convocare i vertici di Fs, Trenitalia "Pur nella consapevolezza di alcune oggettive difficoltà (a partire dall'elevato numero di cantieri aperti) è necessario garantire un servizio il più possibile efficiente e rispettoso dei cittadini", è stato detto.

TiscaliNews   
I più recenti
Pmi, meno prestiti, sale il rischio infiltrazioni criminalità
Pmi, meno prestiti, sale il rischio infiltrazioni criminalità
Favoreggiamento dell'immigrazione, fermati due scafisti
Favoreggiamento dell'immigrazione, fermati due scafisti
Braccianti ridotti in schiavitù, maxi sequestro a due caporali
Braccianti ridotti in schiavitù, maxi sequestro a due caporali
Bozzoli sotto shock, trasferito al carcere di Bollate. Ai pm dice: sono innocente, un testimone...
Bozzoli sotto shock, trasferito al carcere di Bollate. Ai pm dice: sono innocente, un testimone...
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...