Tiscali.it
SEGUICI

Anac bacchetta il governo su Pnrr e ponte sullo stretto

di Ansa   
Anac bacchetta il governo su Pnrr e ponte sullo stretto

(ANSA) - ROMA, 08 GIU - Per il Pnrr sono "indispensabili" trasparenza e un sistema di controlli ed è "decisiva" per la sua riuscita (una "salita particolarmente ripida" ), la rinegoziazione di alcune misure, spostando gli investimenti meno urgenti su altri finanziamenti. Nel Codice degli appalti sono state introdotte troppe deroghe e "scorciatoie" pericolose. E nel dl sul Ponte sullo Stretto di Messina, c'è una grossa pecca, uno "squilibrio" nel rapporto tra la parte pubblica e quella privata, che si traduce in un danno per la prima. Il presidente dell'Anac Giuseppe Busia, presentando nella sede della Camera la relazione annuale sull'attività dell'autorità anticorruzione, affronta tanti dei temi in cima all'agenda politica e chiede che non ci siano "passi indietro" nella lotta alla corruzione.

Messaggi che suonano, almeno in parte, come critiche al governo, che si appresta tra l'altro a abrogare l'abuso d'ufficio e a modificare il traffico di influenze illecite. I richiami più diretti all'esecutivo sono sul Ponte e sul Codice degli appalti. Nel dl sull'opera pubblica che collegherà Sicilia e Calabria, c'è "uno squilibrio nel rapporto tra il concedente pubblico e la parte privata, a danno del pubblico, sul quale finisce per essere trasferita la maggior parte dei rischi", avverte Busìa, lamentando che proposte emendative presentate dall'Anac per correggere questa stortura non siano state accolte dal governo. Le maggiori critiche si appuntano però alle nuove norme sugli appalti che entreranno in vigore il primo luglio. "La deroga non può essere la regola" avverte il presidente dell'Anticorruzione, che poi punta l'indice su quelle che definisce le "scorciatoie foriere di rischi": come l'innalzamento delle soglie per gli affidamenti diretti, specie per servizi e forniture, o l'eliminazione di avvisi e bandi per i lavori fino a cinque milioni di euro. (ANSA). .

di Ansa   
I più recenti
Borsellino: Piantedosi, 'siamo qui a ricordare i nostri eroi'
Borsellino: Piantedosi, 'siamo qui a ricordare i nostri eroi'
Piovella (SOI): Combattiamo diffondersi di pericolose fake news
Piovella (SOI): Combattiamo diffondersi di pericolose fake news
Grande incendio in Slovenia, ancora focolai attivi
Grande incendio in Slovenia, ancora focolai attivi
Circolazione ferroviaria in ripresa su Av, ma ancora ritardi
Circolazione ferroviaria in ripresa su Av, ma ancora ritardi
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...