Dose unica vaccino ai contagiati fra 6 e 12 mesi dopo guarigione

Dose unica vaccino ai contagiati fra 6 e 12 mesi dopo guarigione
di Askanews

Roma, 21 lug. (askanews) - "Visto il parere del Cts, si rappresenta che è possibile considerare la somministrazione di un'unica dose di vaccino anti-SARSCoV-2/COVID-19 nei soggetti con pregressa infezione da SARS-CoV-2 (decorsa in maniera sintomatica o asintomatica), purché la vaccinazione venga eseguita preferibilmente entro i 6 mesi dalla stessa e comunque non oltre 12 mesi dalla guarigione", ferma restando invece la "raccomandazione di proseguire con la schedula vaccinale completa prevista in casi di pregressa infezione da Sars-Cov2 per i soggetti con condizione di immunodeficienza primitiva o secondaria". Lo prevede una circolare del ministero della Salute diffusa in serata, firmata dal direttore generale della Prevenzione Gianni Rezza che aggiorna le indicazioni sulla vaccinazione dei soggetti che hanno avuto un'infezione da SARS-CoV-2.