Tiscali.it
SEGUICI

Quanti amanti hai, sono gay, etero o stranieri? Il nuovo questionario Avis per i donatori

Il documento da compilare prima di offrirsi per contribuire alle banche del sangue è dettagliatissimo. Volutamente, per decreto. E fa discutere

di Cr.S.   
Quanti amanti hai, sono gay, etero o stranieri? Il nuovo questionario Avis per i donatori

Con chi sei andato a letto di recente? Gay? Trans? Etero? Quante volte, figliolo? Non ce lo chiede il prete nel confessionale, ma il nuovo questionario che l'Avis fa compilare prima delle donazioni di sangue (consultabile qui). E perfino in tempi di addio consapevole alla privacy, a colpi di video hot su Whatsapp, foto con amici e amanti a vario titolo ostentate su Facebook, compresi gli scatti con le trentadue persone che condividevano il party selvaggio della sera prima, tutte rigorosamente taggate con chiare indicazioni di luogo e orario, ebbene, la pensata del Ministero della Salute data in consegna all'Avis fa discutere.

Dare il sangue, in tutti i sensi

Non bastano, dunque, le eterne polemiche sulla sicurezza presunta e reale delle banche del sangue, la disponibilità sempre molto variabile di medici per terapie farmacologiche e pratiche chirurgiche alternative alle trasfusioni, gli eco dei vecchi scandali anni Ottanta che hanno lasciato il segno su donatori e riceventi. Si aggiunge il fuoco di fila di domande sulle abitudini sessuali di chi si presta a donare il sangue. Su quale percentuale di rapporti gay ed etero si sono avuti nelle settimane precedenti, quanti orali, quanti anali, se con scambio di denaro o di droga, quanti con stranieri. I quesiti sono volutamente dettagliati, per decreto ministeriale, ed è il Ministero della Salute ad aver elaborato l'impostazione del questionario . Con ovvia polemica.

Pertinenti o no?

E' stata la Lega Nord ad annunciare una petizione per chiedere, in sede regionale lombarda, una revisione dell'impostazione del questionario dell'Avis. I motivi sono intuibili: quella raffica di domande a sezionare le abitudini sessuali dei donatori sono davvero pertinenti? Non basta la certificazione di "pulizia" del sangue fornita dalle analisi di laboratorio. E in uno scenario di continua richiesta di donare il sangue, così non si rischia di far scappare i meglio disposti? Domande a cui rispondere, magari appena dopo quelle di un ministero della Salute in versione detective.

di Cr.S.   

I più recenti

Crosetto, l'attacco non ci ha sorpreso, eravamo preparati
Crosetto, l'attacco non ci ha sorpreso, eravamo preparati
Netanyahu: Israele pronto a difendersi e attaccare l'Iran
Netanyahu: Israele pronto a difendersi e attaccare l'Iran
In Italia presidiati tutti gli obiettivi sensibili
In Italia presidiati tutti gli obiettivi sensibili
A Brescia due ferimenti gravi nel giro di un'ora
A Brescia due ferimenti gravi nel giro di un'ora

Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Carlo Di Cicco

Giornalista e scrittore, è stato vice direttore dell'Osservatore Romano sino al...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...