Deliveristo, un nuovo attore nel mondo del food delivery

di Askanews

Torino, 22 set. (askanews) - Da qualche tempo nel mercato del food delivery, che è sempre più in espansione e oggi vale circa 21 miliardi, si sta facendo spazio un nuovo attore. Si chiama Deliveristo, e rispetto a grandi realtà come Justeat o Deliveroo propone qualcosa che mancava nel settore. Accorciare la catena fra i piccoli produttori italiani di qualità ma privi di visibilità e il mondo dei ristoratori, mettendoli in contatto attraverso un mercato virtuale ospitato da una web app.Ad oggi Deliveristo, start up con sede a Milano che propone marketplace digitale B2B, ha attratto investimenti per due milioni e mezzo di euro. Luca Calia, chief operative officer di Deliveristo. "Deliveristo è nata nel 2018 dall'idea di cercare di portare qualcosa di nuovo nel mondo della ristorazione. Abbiamo visto che in tutto il mondo stavano nascendo iniziative come questa. In Italia, visto l'alto numero di produttori, circa 815 mila, abbiamo pensato che ci potesse essere lo spazio per creare il mercato di tanti produttori che oggi non sono presenti nel mondo della risotrazione", ha spiegato.I produttori vengono selezionati dal team della start up che conta molti neo leureati in Scienze Gastronomiche all'Università di Pollenzo. A loro il compito di scovare prodotti di qualità. Per il resto conta molto anche la richiesta del mondo Horeca. Ma quali sono i vantaggi che porta Deliversito sul mercato? "I vantaggi sono molti: è un concetto nuovo di acquisto. Prima per provare a negoziare coi fornitori prodotti particolari bisognava andare a fare tante ricerche, negoziare coi fornitori. Con Deliveristo diamo la possibilità di trovare innumerevoli piccoli produttori. Questo permette di trovare prodotti che non si trovano sul mercato e risparmiare fino al 30 per cento sulle forniture abituali di consumo".In due anni ormai sono oltre 400 i produttori presenti all'interno della piattaforma. Un segno del valore aggiunto di questo mercato digitale, come ha spiegatoDavide Lucini, di Gastronomie italiane srl, a un incontro fra produttori e ristoratori organizzato a Torino da Deliveristo. "Abbiamo trovato un vantaggio: sono riusciti a coprire la fase commerciale che ci mancava, ovvero l'online. Ho trovato grande competenza e professionalità che si sono poi tradotti in risultati commerciali", ha spiegato.Deliveristo a Milano è una realtà consolidata. L'obiettivo della start up è di continuare ad espandersi a partire da Roma e Torino.