Zona bianca per altre 5 regioni e Trento: resta invariato l'Rt Nazionale

I dati sul Covid non cambiano rispetto a una settimana fa. Misure più leggere da lunedì 14 giugno per Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia e Trento

Zona bianca per altre 5 regioni e Trento: resta invariato l'Rt Nazionale
di Tiscali News

Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia e Trento in zona bianca da lunedì 14 giugno dove ci sono già Sardegna, Molise, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto.. La mappa dei colori dell’Italia sta dunque per cambiare ancora con regole e misure contro il covid più leggere per metà degli italiani. Quindi saranno 40,5 milioni gli italiani in zona bianca. "E' un segnale importante e incoraggiante che segnala come siamo sulla strada giusta, pur continuando io ad avere parole di prudenza", ha spiegato il ministro della Salute la conferenza stampa di oggi che fornirà sia un aggiornamento sulla campagna vaccinale che sull'andamento epidemiologico Covid-19.

La vaccinazione

"I buoni risultati ottenuti" contro il Covid "sono l'effetto di una campagna di vaccinazione che sta procedendo molto bene nel nostro Paese. Gli italiani stanno aderendo convintamente alla campagna e li ringrazio. Quasi uno su 2 ha ricevuto la prima dose, ma dobbiamo ancora accelerare", ha sottolineato Speranza aggiungendo che si riduce "la pressione" di Covid "sulle strutture sanitarie. Sia per quanto riguarda le terapie intensive sia per quanto riguarda l'area medica, abbiamo un tasso di occupazione dell'8%. Un tasso che si è abbassato notevolmente rispetto al pregresso, e che ci segnala la possibilità delle nostre strutture sanitarie di poter ricominciare a occuparsi delle loro funzione ordinarie. E credo che questo sia un dato molto rilevante e molto importante".

Rt invariato

Resta invariato, rispetto a una settimana fa, l'indice di contagio Rt nazionale: secondo il monitoraggio Ministero della Salute-Iss, il valore si attesta a 0,68. E' invece in calo l'incidenza settimanale dei casi di contagio per 100 mila abitanti: l'ultima rilevazione la attesta a 26, rispetto al 32 della settimana precedente. Tutte le Regioni e le province autonome sono classificate a rischio basso tranne una, la Sardegna, a rischio moderato. E' quando emerge dai dati contenuti nella bozza di monitoraggio settimanale sull'andamento dei casi di Covid, ora all'esame della cabina di regia.

 

 

 

Regole zona bianca

Se nella zona gialla c'è ancora il coprifuoco dalle 24 alle 5, per chi si trova in fascia bianca il coprifuoco viene abolito immediatamente. Ciò vuol dire che non è più necessario rientrare a casa entro una certa ora: ci si può insomma spostare spostare senza limiti di orario. In questa zona i bar, i ristoranti e le altre attività di ristorazione sono aperti ed è possibile consumare cibi e bevande al loro interno, senza limiti orari. Sono consentite senza restrizioni anche la vendita con asporto di cibi e bevande e la consegna a domicilio, che deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti. Le nuove regole prevedono che in zona bianca all’aperto non ci siano limiti di persone ai tavoli (tra i quali deve esserci comunque il distanziamento di un metro), mentre nei bar e nei ristoranti al chiuso potranno sedere allo stesso tavolo massimo sei persone salvo che siano tutti conviventi.