Il coronavirus rallenta. Il lockdown funziona: “Mai così alto il numero di pazienti dimessi e guariti"

Nelle ultime 24 ore sono stati dimessi dagli ospedali 772 pazienti mentre i guariti sono 2.723 in più rispetto a ieri

Il coronavirus rallenta. Il lockdown funziona: “Mai così alto il numero di pazienti dimessi e guariti'
TiscaliNews

Calo netto dei malati per coronavirus. Sono infatti 107.709 gli attualmente positivi, 528 in meno rispetto a ieri, quando per la prima volta dall'inizio dell'emergenza si era registrato un calo di 20 pazienti. Dall'inizio dell'emergenza non è "mai stato così alto il numero di pazienti dimessi e guariti" dal coronavirus, evidenzia la Protezione civile che ha comunque aggiornato il bilancio delle vittime, salito a quota 24.648, con un aumento rispetto a ieri di 534. Lunedì l'aumento sul giorno precedente era stato di 454. Da evidenziare anche il nuovo record di guariti: complessivamente sono 51.600, con un incremento rispetto a ieri di 2.723. Prosegue il trend in calo dei ricoveri in terapia intensiva. Ad oggi sono 2.471, 102 in meno rispetto a ieri. Di questi, 851 sono in Lombardia, 50 in meno rispetto a ieri. Dei 107.709 malati complessivi, 24.134 sono ricoverati con sintomi, 772 in meno rispetto a ieri e 81.104 sono quelli in isolamento domiciliare.

I dati regione per regione

Dai dati della Protezione civile emerge che sono 33.978 i malati in Lombardia (-609 in meno rispetto a ieri), 13.244 in Emilia-Romagna (-278), 14.811 in Piemonte (+254), 10.077 in Veneto (+16), 6.622 in Toscana (+54), 3.463 in Liguria (-33), 3.218 nelle Marche (+6), 4.402 nel Lazio (+37), 2.946 in Campania (-73), 1.909 nella Provincia di Trento (-20), 2.812 in Puglia (+2), 1.322 in Friuli Venezia Giulia (+132), 2.259 in Sicilia (+49),2.067 in Abruzzo (+5), 1.536 nella provincia di Bolzano (-4), 407 in Umbria (-17), 837 in Sardegna (-17), 819 in Calabria (-9), 522 in Valle d'Aosta (-26), 245 in Basilicata (+3), 213 in Molise (+0).

Quanto alle vittime, se ne registrano 12.579 in Lombardia (+203), 3.147 in Emilia-Romagna (+68), 2.485 in Piemonte (+76), 1.154 in Veneto (+42), 686 in Toscana (+19), 990 in Liguria (+33), 834 nelle Marche (+12), 363 nel Lazio (+14), 317 in Campania (+8), 376 nella provincia di Trento (+10), 351 in Puglia (+25), 241 in Friuli Venezia Giulia (+2), 206 in Sicilia (+3), 271 in Abruzzo (+8), 251 nella provincia di Bolzano (+2), 60 in Umbria (+2), 93 in Sardegna (+7), 76 in Calabria (1), 126 in Valle d'Aosta (+0), 24 in Basilicata (+0), 18 in Molise (+0).

I tamponi complessivi sono 1.450.150, 52.126 più di ieri. Oltre 680mila sono stati effettuati in Lombardia, Emilia-Romagna e Veneto.

Lombardia

In Lombardia i casi positivi sono 67.931 con un aumento di 960, mentre ieri c'erano stati 735 nuovi casi, praticamente con lo stesso numero di tamponi (oggi 6711). I nuovi decessi sono 203 per un totale di 12.579, mentre ieri erano stati 163. Significativo il calo dei posti occupati in terapia intensiva che sono 851 (-50) e diminuiscono anche i ricoveri in terapia non intensiva che sono 9805 (-333). Sono i dati resi noti dalla Regione Lombardia.

Piemonte

Ancora 712 contagi, in Piemonte, e 71 morti. Sono i dati comunicati questa sera dall'Unità di crisi regionale, che segnala anche 208 guariti in più di ieri, per un totale di quasi tremila piemontesi che hanno sconfitto il virus. I ricoverati in terapia intensiva scendono sotto i trecento e sono in tutto 291, dieci in meno di ieri. Dall'inizio dell'emergenza, le vittime salgono a 2.524. I contagi sono invece 22.149 con un incremento ancora notevole rispetto a ieri ma da rapportare - osserva l'Unità di crisi - ai tamponi effettuati, anche loro raddoppiati tra domenica e lunedì. Le persone in isolamento domiciliare sono 11.416. I tamponi diagnostici finora eseguiti sono 107.850, di cui 55.052 risultati negativi.

Emilia-Romagna

Cala drasticamente il numero dei contagi da Coronavirus in Emilia-Romagna, ma in 24 ore sono morte 68 persone, 32 uomini e 36 donne. Sono i numeri che emergono dal bollettino quotidiano della Regione, secondo i dati accertati alle 12. In regione, infatti sono 23.092 i casi di positività, 225 in più rispetto a ieri: un aumento inferiore all'1% rispetto a ieri, in valori percentuali fra i più bassi mai registrati. Le nuove guarigioni sono 435, l'incremento maggiore in un giorno che si è avuto dall'inizio dell'emergenza sanitaria. I test hanno raggiunto quota 134.878, 5.348 in più rispetto a ieri. I pazienti in terapia intensiva sono 282: uno in meno, e diminuiscono anche quelli ricoverati negli altri reparti Covid (-99).

Toscana

Sono meno di 100 i nuovi casi di Coronavirus in Toscana, per la precisione sono 96: salgono così a 8.603 i casi complessivi, con un incremento rispetto a ieri dell'1,1%. Si registrano anche altri 19 decessi - 12 uomini e 7 donne con un'età media di 85,8 anni - che portano il dato complessivo a 686, con un tasso di mortalità del 18,4 x 100.000 residenti. In totale eseguiti 109.925 test, 4.068 in più rispetto a ieri, quelli analizzati oggi sono 3.903. Questi i dati relativi all'andamento dell'epidemia in Toscana diffusi dalla Regione. Complessivamente, 5.618 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi, 17.906 quelle sempre isolate perché contatti di contagiati. Si riducono ancora le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid: oggi sono 1.004, 28 in meno di ieri, di cui 171 in terapia intensiva (-11 rispetto a ieri). I guariti salgono a 1.295, più 23 in totale: di questi 642 lo sono "clinicamente", 653 a tutti gli effetti.

Lazio

Nel Lazio sono 80 i casi, per il terzo giorno consecutivo sotto la soglia dei 100, con un trend al 1,3%. I guariti sono 29 e i decessi 14. Superata la soglia dei 100 mila tamponi dei quali più di 9 su 10 negativi. Si amplia la forbice tra coloro che escono dalla sorveglianza domiciliare (17.993) e coloro che sono entrati in sorveglianza (10.728) più di 7 mila unità. Per quanto riguarda i guariti salgono di 29 unità nelle ultime 24h per un totale di 1.130, e 14 i decessi nelle ultime 24h ed è stata superata la soglia dei 100 mila tamponi e di questi oltre 9 su 10 negativi.

Campania

Otto decessi e 126 guariti in un giorno: sono i dati, aggiornati alla mezzanotte di ieri, dell'Unità di crisi regionale. I decessi complessivi sono a quota 317 persone (il dato di ieri era pari a 309). Il totale dei casi positivi è di 4.135 su 53.548 tamponi esaminati (il dato di ieri si fermava a 4.074 su 51.090 tamponi eseguiti). Curva in ascesa anche per i guariti: 872, di cui 693 totalmente guariti e 179 clinicamente guariti (stando ai dati di ieri erano 746 i guariti, di cui 631 totalmente guariti e 115 clinicamente guariti. Ecco il riparto per provincia: Provincia di Napoli: 2.227 (di cui 847 Napoli Città e 1380 Napoli provincia); Provincia di Salerno: 633; Provincia di Avellino: 428; Provincia di Caserta: 403; Provincia di Benevento: 170; altri in fase di verifica Asl: 274.