Tiscali.it
SEGUICI

Panico da Coronavirus a Roma, in un bar compare un cartello in cinese: “Non entrate”

"A causa delle disposizioni internazionali di sicurezza, a tutte le persone provenienti dalla Cina non è permesso di entrare in questo posto. Ci scusiamo per il problema", recita il cartello

TiscaliNews   

La paura per il virus che arriva dalla Cina dilaga nonostante le numerose rassicurazioni. Un cartello scritto in cinese e in inglese per invitare chi arriva dalla Cina a non entrare è stato affisso davanti ad un bar davanti a Fontana di Trevi, in via del Lavatore, accanto ad un hotel. "A causa delle disposizioni internazionali di sicurezza, a tutte le persone provenienti dalla Cina non è permesso di entrare in questo posto. Ci scusiamo per il problema", diceva il cartello che dopo alcune ore è stato rimosso.

Raggi: "Stop psicosi e allarmismi"

Sul caso è intervenuta Virginia Raggi che su Twitter ha scritto: “Assolutamente ingiustificato il cartello comparso in un bar vicino Fontana di Trevi che vieta l’ingresso alle persone provenienti dalla Cina. Stop psicosi e allarmismi. Ascoltiamo solo indicazioni e pareri delle autorità sanitarie”.

Italiani preoccupati

La notizia che anche in Italia erano stati individuati, dopo giorni di falsi allarmi, i primi due casi di coronavirus ha creato molta ansia nello nostro paese. Da un sondaggio, realizzato dall'Eurodap (Associazione europea per il disturbo da attacchi di panico), risulta che il 78% delle persone si dice preoccupato per quanto sta accadendo. E c'è chi ha già preso le prime contromisure: il 56% ha dichiarato di fare maggiore attenzione all'igiene; e una piccola percentuale pari al 21%, in questo periodo ha deciso di evitare i mezzi pubblici.

 

TiscaliNews   
I più recenti
Gli stacca parte dell’orecchio a morsi e lo prende a testate per una sigaretta negata
Gli stacca parte dell’orecchio a morsi e lo prende a testate per una sigaretta negata
Le Gruyère DOP protagonista ai Campionati Europei di Atletica
Le Gruyère DOP protagonista ai Campionati Europei di Atletica
G7, distruggere le infrastrutture usate dai cybercriminali
G7, distruggere le infrastrutture usate dai cybercriminali
Maxi esercitazione a Roma per Giubileo, simulata esplosione
Maxi esercitazione a Roma per Giubileo, simulata esplosione
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...