Corona torna in carcere, sospeso l'affidamento terapeutico

Codice da incorporare:
di Askanews

Milano, 25 mar. (askanews) - Fabrizio Corona torna in carcere. Il magistrato del Tribunale di Sorveglianza di Milano, Simone Luerti, ha sospeso il provvedimento di affidamento terapeutico che era stato concesso all'ex re dei paparazzi per curarsi dalla dipendenza psicologica della droga.La misura alternativa al carcere prevedeva infatti una serie di prescrizioni, come il divieto di lasciare il territorio della Regione Lombardia, che l'ex fotografo ha violato in più occasioni.Luerti è lo stesso giudice che, a novembre scorso, aveva già "salvato" Corona, rigettando la richiesta della Procura generale di Milano di revocare l'affidamento terapeutico alla luce delle ripetute violazioni commesse.Tra queste, l'avvocato generale dello Stato Nunzia Gatto, aveva puntato l'accento soprattutto sulla lite televisiva scoppiata tra Corona e Ilary Blasi nella casa del Grande Fratello Vip.Poi, a fine febbraio, era arrivato un "cartellino giallo" per l'ex fotografo: una diffida, firmata dallo stesso giudice Luerti, che gli imponeva di non lasciare la Regione Lombardia senza una specifica autorizzazione da parte del Tribunale. Prescrizione che anche in questo caso l'ex fotografo non ha rispettato: ieri sera ha partecipato a "Non è l'Arena" su La7 senza il via libera del giudice. Così oggi gli agenti del commissariato Garibaldi Venezia lo hanno prelevato e riportato in carcere.