Tiscali.it
SEGUICI

Concorso scuola, proteste in Sardegna per orali nella Penisola

di Ansa   
Concorso scuola, proteste in Sardegna per orali nella Penisola

(ANSA) - CAGLIARI, 27 MAR - Il viaggio della speranza per una cattedra: insegnante di francese della provincia di Sassari supera le prove scritte nell'isola. Ma per gli orali dovrà andare in Toscana e Piemonte. E non è il solo caso in Sardegna: secondo il decreto di aggregazione delle procedure concorsuali, a seconda della classe di concorso, i docenti sardi si dovranno spostare anche in Sicilia, Campania, Marche, Lazio, Emilia Romagna, Liguria e Veneto. Per alcuni 'fortunati', invece, le prove orali si terranno nell'Isola. La donna si è rivolta all'Anief per segnalare il suo problema: "Questo è discriminatorio, innanzitutto dal punto di vista economico.

Infatti partire da e per la Sardegna, da aprile in poi, ha un costo non indifferente - vedasi il continuo dibattito sul caro biglietti - senza contare che, probabilmente, dovrei partire almeno un giorno prima, organizzando tutto questo in pochi giorni, dato che verremo avvisati via mail 15 giorni prima". L'Anief ha già scritto al ministro dell'istruzione , Giuseppe Valditara. Amara riflessione del sindacato: "Che sia nato il turismo concorsuale? - si legge in una nota dell'Associazione - Siamo di fronte alla gravissima situazione dei pochi posti disponibili (la somma tra le due classi di concorso è pari a 20), del costo e degli orari dei trasporti verso il Continente per i cittadini sardi, senza dimenticare che non si può mettere a rischio il superamento della prova scritta con un arrivo last minute in Toscana o in Piemonte". C'è di più. "Inoltre - sottolinea la professoressa - la traccia per l'esame viene estratta 24 ore prima, quindi la saprei in viaggio, alla meglio in un b&b, dove materialmente dovrei preparare un power point per la presentazione con tutto ciò che questo comporta a livello di concentrazione e non solo, per una prova che vale il mio futuro economico e lavorativo. In sostanza non lo trovo giusto ma discriminatorio, in quanto verrei valutata per la mia capacità di spesa per sostenere l'esame, più che per la mia reale preparazione" (ANSA). .

di Ansa   
I più recenti
Vittima pestaggio finisce in carcere per violenza sessuale
Vittima pestaggio finisce in carcere per violenza sessuale
Festa della Musica, concerti il 21 giugno in 14 aeroporti
Festa della Musica, concerti il 21 giugno in 14 aeroporti
Coca-Cola in Albania, 30 anni per una storia d'impresa italiana
Coca-Cola in Albania, 30 anni per una storia d'impresa italiana
Per il G7 schierati 340 vigili del fuoco con 147 mezzi
Per il G7 schierati 340 vigili del fuoco con 147 mezzi
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...