Piemonte, la furia della tempesta Ciara sullo stabilimento dell'acqua Sant'Anna

fonte: Vigili del Fuoco

Raffiche di vento a oltre 100 chilometri l'ora hanno scoperchiato oggi una parte del tetto dello stabilimento di acque minerali Sant'Anna, a Vinadio, in provincia di Cuneo. E' l'effetto della tempesta Ciara che oggi, dopo avere investito diverse nazioni europee, ha colpito il Piemonte e parte del Nord Italia con venti oltre i 100 chilometri l'ora in montagna, 70 in pianura e temperature massime di 21 gradi per l'effetto dei venti di foehn. Lo stabilimento è stato evacuato e le linee di produzione, da cui escono fino a 400mila bottiglie l'ora, sono state temporaneamente bloccate. Le lamiere della copertura, che ha ceduto in tre punti, sono volate nel parcheggio: nessun ferito ma danni ad alcune auto in sosta. Nel video, girato dai vigili del fuoco, gli effetti di un'altra serie di raffiche di vento che ha causato ulteriori danni