Chiude una grande catena di alberghi: costi energetici "insostenibili". A casa 275 dipendenti

E' la Caroli Hotels, che comprende cinque strutture in Salento. L'amministratore: "Ci auguriamo che un ritorno alla normalità possa far ricreare le condizioni per una riapertura"

Hotel Cairoli (Foto dal sito)
Hotel Cairoli (Foto dal sito)
TiscaliNews

I costi sono diventati insostenibili e proseguire l'attività è diventato dunque impossibile. Per questo motivo Caroli Hotels, una catena di cinque alberghi operanti dal 1966 a Gallipoli e Santa Maria di Leuca in provincia di Lecce, chiude ponendo fine all'erogazione di servizi alberghieri e di ristorazione ai nuovi clienti. A pesare è l'impennata dei costi energetici. Una comunicazione ufficiale è stata trasmessa alla Prefettura di Lecce dal direttore generale Attilio Caputo con cui si comunica lo stop con decorrenza immediata.

"Gli spropositati ed insostenibili costi, che hanno eroso totalmente i margini di profitto, rendono impossibile - viene riportato nella comunicazione - garantire il prosieguo dell'attività pur ricorrendo alle opportunità offerte dal sistema creditizio ed all'implementazione di impianti fotovoltaici, la cui installazione non è stata ancora autorizzata".

Dramma nel dramma, perché a casa andranno 275 dipendenti. "Ci auguriamo che un ritorno alla normalità possa far ricreare le condizioni per una riapertura", è l'auspicio espresso dal direttore generale di Caroli Hotels.