"Che bello uno sbirro in meno", commento choc su agente morto

'Che bello uno sbirro in meno', commento choc su agente morto
di Adnkronos

Palermo, 16 gen. (AdnKronos) - "Che bello uno sbirro in meno". Il commento choc perla morte di Angelo Spadaro, il poliziotto in forza alla Polstrada investito e ucciso ieri sulla A18 mentre prestava servizio, è apparso sul profilo Facebook di un utente palermitano. A renderlo noto è il Sap, che ha predisposto una querela nei confronti dell'uomo, che sul suo profilo social ha pubblicato più volte insulti e auguri di morte nei confronti delle forze dell'ordine. "L’odio contro le divise non si arresta neanche davanti a un evento tragico, come quello che ieri ha visto Angelo Spadaro, poliziotto in servizio presso la stradale di Giardini Naxos, perdere la vita mentre prestava servizio in autostrada" dice Stefano Paoloni, segretario generale del Sindacato autonomo di Polizia (Sap). "Ai tanti messaggi di cordoglio e vicinanza - prosegue - si aggiungono anche le bestialità di chi non conosce il significato della parola rispetto. Stiamo predisponendo una querela nei confronti di questo soggetto. Come abbiamo sempre fatto denunciamo tutti coloro che irridono e offendono la memoria dei nostri colleghi che hanno perso la vita mentre stavano garantendo ai cittadini un diritto fondamentale: la sicurezza. Non è tollerabile - conclude - gioire per la morte di un padre di famiglia, ancora prima che poliziotto".