[Il caso] "Non c'entro niente con le nozze della Prati. Hanno rubato le mie foto, vi spiego come mi hanno contattato"

Parla l'avvocato Daniele Cortis, le cui immagini sono state presentate come quelle di Marco "Mark" Caltagirone, fantomatico futuro marito di Pamela Prati. Un evento su cui aumentano i particolari inquietanti e sospetti

L'avvocato Daniele Cortis (dettaglio da una sua foto su Facebook). E destra: Pamela Prati con le sue agenti Pamela Perricciolo ed Eliana Michelazzo (da Instagram)
L'avvocato Daniele Cortis (dettaglio da una sua foto su Facebook). E destra: Pamela Prati con le sue agenti Pamela Perricciolo ed Eliana Michelazzo (da Instagram)
di Cristiano Sanna   -   Facebook: Cr.S. su Fb   Twitter: @Crikkosan

Con il matrimonio di Pamela Prati, mai conosciuta, non c'entra niente. Le sue foto spacciate per quelle del futuro marito della showgirl sono state prelevate dai social e usate senza il suo consenso. Raggiunto al telefono da TiscaliNews, l'avvocato Daniele Cortis conferma di voler andare fino in fondo nel tutelare se stesso e la propria famiglia e anticipa alcuni contenuti di una nota scritta in preparazione in cui spiega nei dettagli come è stato contattato per tutt'altri fini da una sedicente 'signora Pamela' in nome di Mark Caltagirone (presunto prossimo marito della Prati). Contatto che non proseguì. Salvo scoprire che poi le sue foto erano state spacciate per quelle di Caltagirone, l'uomo per ora senza volto e senza certa identità attorno a cui un fatto di cronaca rosa, come il matrimonio di una celebrità tv, sta assumendo contorni inquietanti su cui già indaga la Polizia postale.

L'ultimo di una serie di vittime 

Le foto di Daniele Cortis, mostrate dal sito Dagospia per essere state spacciate via chat per quelle del fantomatico Marco "Mark" Caltagirone, secondo il sito diretto da Roberto D'Agostino (che sul dettaglio riprende anche Fapage) sarebbero già state inviate all'esponente calabrese del Pd Alessia Bausone, la quale aveva espresso solidarietà a Wanda Ferro, deputata di Fratelli d'Italia, che era stata avvicinata sempre via chat e telefono dal sedicente Caltagirone con un'offerta di lavoro che, secondo la Bausone, sarebbe stata in realtà una proposta di prendere in affido Sebastian Caltagirone, presunto figlio malato di tumore alla laringe di Mark. La Bausone sostiene di aver poi ricevuto messaggi in chat da Mark Caltagirone in cui screditava la Ferro come pessima madre di un figlio sofferente. Ma torniamo all'avvocato Cortis, ennesima vittima del caso Caltagirone.

Come lo contattarono la prima volta 

Al telefono l'avvocato spiega di aver scoperto l'uso non permesso delle sue foto presentate come quelle di Caltagirone, da un collega che le aveva viste su Dagospia. Precisa che il particolare riportato da Fanpage, con foto rubate della figlia di un legale cagliaritano, spacciate poi per quelle di Rebecca Caltagirone, presunta figlia di Mark, non sono quelle di sua figlia ma di un altro avvocato. La Polizia postale gli ha consigliato di spiegare nei dettagli come stanno le cose nella sua versione, prima di procedere con la denuncia, le foto sono pubbliche perché appunto pubblicate su Facebook e ora oggetto del diritto di cronaca. Ma come è avvenuto il contatto fra Mark Caltagirone e il suo staff e l'avvocato Daniele Cortis? Lo spiega lui stesso, dicendo che un anno e mezzo fa, tale signora "Pamela" che poi ha scoperto essere Pamela Perricciolo, una delle due manager di Pamela Prati (insieme a Eliana Michelazzo) lo contattò, in quanto direttore generale e rappresentante legale della Scuola calcio Gigi Riva, presentandosi come persona che lavorava per la holding di Marco Caltagirone e proponendo una sponsorizzazione della scuola calcistica. Le cose poi andarono per le lunghe, e i contatti si interruppero quando Pamela disse a Cortis che Marco Caltagirone aveva avuto un infarto e non si poteva più occupare della cosa. Di queste trattative poi interrotte Daniele Cortis ha conservato le chat. Poi la scoperta delle sue foto prelevate dai social e usate per costruire l'identità, sempre dubbia e sempre sospetta, di Marco "Mark" Caltagirone, l'uomo che dovrebbe sposare Pamela Prati ai primi di maggio, e che la showgirl aveva presentato come l'amore della sua vita assieme a cui avrebbero preso in affido i figli di lui, Sebastian e Rebecca. Gli stessi nomi usati, come si vede, in altri contatti sospetti. La showgirl comunque rilancia: sposerà Mark Caltagirone in Umbria l'8 maggio. 

La prima smentita di Cortis inviata a Dagospia
Una delle immagini (riportate da Dagospia) in cui Cortis sarebbe stato presentato in chat come Caltagirone