La lettera di Calenda è bella e profonda ma l'osservazione di Bobo lascia la figlia senza fiato

La matita di Stagno riesce sempre ad essere tagliente e a sprigionare una buona dose di sana ironia. Stavolta tocca al viceministro di Renzi farne le spese

La lettera di Calenda è bella e profonda ma l'osservazione di Bobo lascia la figlia senza fiato