Tiscali.it
SEGUICI

L'appello del suocero di Bozzoli: "Costituisciti. Spero lo faccia per il bene di mia figlia e del mio nipotino"

Durante le perquisizioni effettuate nella casa di Soiano del Garda dove Giacomo Bozzoli risulta residente con moglie e figlio i carabinieri hanno sequestrato i dispositivi informatici

TiscaliNews   
L'appello del suocero di Bozzoli: 'Costituisciti. Spero lo faccia per il bene di mia figlia e del...
Giacomo Bozzoli (Ansa)

"Questa vicenda mi sta distruggendo. Mi auguro che il compagno di mia figlia si costituisca al più presto per il bene suo ma soprattutto per quello di mia figlia e del mio nipotino". Lo ha detto Daniele Colossi, padre della compagna di Giacomo Bozzoli attraverso l'avvocato Massimiliano Battagliola. "Per quanto mi riguarda posso solo dire - prosegue il suocero di Giacomo Bozzoli - che nella vita ho sempre lavorato onestamente e rispettando la legge. Per questa ragione mi sono messo subito a disposizione degli inquirenti perché credo che questa sia la cosa migliore per tutti. Spero che la vicenda si concluda il prima possibile". 

Perquisita la casa

Secondo gli ultimi accertamenti validati da risultanze investigative, Giacomo Bozzoli potrebbe trovarsi all'estero. Questa la convinzione degli inquirenti in merito al 39enne bresciano condannato all'ergastolo per l'omicidio dello zio e svanito dopo la condanna definitiva all'ergastolo. Durante le perquisizioni effettuate nella casa di Soiano del Garda dove Giacomo Bozzoli risulta residente con moglie e figlio i carabinieri hanno sequestrato i dispositivi informatici e ogni altra fonte di prova. Elementi ritenuti utili per rintracciare il 39enne. Nei confronti di Bozzoli il 4 luglio 2024 è stato emesso il mandato di arresto europeo.

Di cosa è accusato 

L'8 ottobre 2015 l'imprenditore Mario Bozzoli, 50 anni, titolare insieme al fratello Adelio della fonderia di famiglia, la Bozzoli srl, scompare nel nulla a Marcheno (Brescia). Le ricerche si concentrano intorno all'azienda e i sospetti puntano presto sul nipote Giacomo Bozzoli, che lavora anche lui in fonderia. Il corpo di Mario Bozzoli non è mai stato trovato. Secondo gli inquirenti, Giacomo Bozzoli uccise lo zio e lo gettò nel altoforno. Sei giorni dopo la scomparsa, l'operaio Giuseppe Ghirardini, addetto al forno, l'ultimo ad aver visto Bozzoli, venne trovato morto sulle rive di un torrente a Ponte di Legno. Si sarebbe suicidato con un'esca di cianuro.

I tre gradi di giudizio

Nel 2020 Giacomo Bozzoli viene rinviato a giudizio, accusato di omicidio volontario aggravato dalla premeditazione e distruzione di cadavere. L'uomo viene condannato all'ergastolo in primo grado nel 2022 e in secondo grado nel 2023. Infine, il 1 luglio 2024 la Cassazione ha confermato l'ergastolo in via definitiva. L'ex fidanzata di Bozzoli dal 2008 al 2012, Jessica, teste chiave nel processo, ha riferito di un presunto piano che il ragazzo le presentò per uccidere lo zio: "Lo odiava", ha ricordato la donna. Giacomo Bozzoli si è invece sempre professato innocente: "Lo amavo, non l'ho ucciso", disse in un'udienza.

La latitanza

Lo scorso 1 luglio Giacomo Bozzoli non era in aula alla lettura della sentenza in Cassazione. Quando le forze dell'ordine si sono recate nella sua villa a Soiano, sul lago di Garda, non lo hanno trovato. In casa non c'erano neanche la moglie e il figlio di 9 anni. I vicini parlano di un'assenza che dura da giorni e l'erba nel giardino della villa è già alta. 

I suoi telefoni al momento risulterebbero staccati. Alle 5.51 del 23 giugno è stato registrato un passaggio della Maserati Levante intestata a Giacomo Bozzoli dal portale di Manerba, in provincia di Brescia. Si sarebbe dunque allontanato con moglie e figlio, prima della sentenza di terzo grado. Secondo il suocero, sentito dagli inquirenti, la famiglia sarebbe "in una località imprecisata della Francia"

Bozzoli mancherebbe da casa da almeno 10 giorni

Stando ad alcuni vicini però Giacomo Bozzoli mancherebbe da casa sua da almeno una decina di giorni e il giardino della villa si presenta con l'erba alta. Non mancano le polemiche per la mancata attenzione. In questi anni Bozzoli - che il 19 luglio compie 39 anni - è sempre rimasto in libertà. Mai nei suoi confronti è infatti scattato l'arresto perché per chi ha indagato - prima la procura di Brescia, poi la procura generale che ha avocato il caso quando il pm ordinario era intenzionato ad archiviare - non ha ritenuto ci fossero le esigenze per far scattare una misura cautelare. Mai sussistito, per i pm, nemmeno il pericolo di fuga. Bozzoli ha partecipato a tutte le udienze del processo di primo e secondo grado, ad eccezione della lettura della sentenza d'appello alla quale non ha assistito. Poi la fuga.

 

TiscaliNews   
I più recenti
Lasciato da fidanzato le brucia la casa, fermato nel ragusano
Lasciato da fidanzato le brucia la casa, fermato nel ragusano
Omaggio a cultura ellenistica, Bolle al teatro greco di Siracusa
Omaggio a cultura ellenistica, Bolle al teatro greco di Siracusa
Clan delle aste, confermato sequestro bis della DDA di Napoli
Clan delle aste, confermato sequestro bis della DDA di Napoli
Arrivata a Salerno nave con 99 migranti, oltre 50 i bimbi
Arrivata a Salerno nave con 99 migranti, oltre 50 i bimbi
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...