Bimbi non vaccinati e ammalati: prime multe fino a 181 euro ai genitori. Altre in arrivo. No Vax sul piede di guerra

Scattano le sanzioni previste dalla legge Lorenzin e colpiscono i casi di malattia conclamata, in questo caso il morbillo. Altre riguardano un tanto da pagare per ogni giorno di scuola con vaccinazione non in regola

Vaccinazione
Vaccinazione
TiscaliNews

Multe fino a 181 euro a verbale per i genitori che non avevano fatto vaccinare i figli in età scolastica, lasciando che contraessero il morbillo. Già consegnate le prime sanzioni previste dalla legge Lorenzin e colpiscono una quindicina di adulti. Accade, come riporta Il Resto del Carlino, nel Riminese, dove si sono verificati una quarantina di casi a partire dall'inizio dell'anno. E' il primo caso in Italia in cui le sanzioni vengono emesse da una Ausl. I genitori hanno 30 giorni di tempo per impugnare i verbali. 

50 euro per ogni giorno "scoperto"

Non è tutto. Oltre alle sanzioni da 166,66 euro più spese di notifica, il Consiglio comunale ha "reso strutturale e stabile" la sanzione da 50 euro per ogni giorno di scuola di alunni non in regola con i vaccini valida, ad oggi, fino al 30 giugno grazie all'ordinanza contingibile ed urgente del sindaco. Come si legge ancora in dettaglio: il Consiglio comunale riminese - con 22 voti favorevoli, 4 contrari e nessun astenuto - ha dato il via libera all'integrazione al 'Regolamento per la definizione delle sanzioni relative alla gestione dei servizi ricreativi ed educativi per la prima infanzia 0/6 anni' delle sanzioni per chi non rispetta gli obblighi vaccinali" rendendo strutturale il provvedimento, varato nelle scorse settimane, e che era esteso fino al 30 giugno, coprendo così la stagione scolastica. "Stiamo già consegnando copia del nuovo regolamento ai Dirigenti scolastici pubblici e a quelli delle scuole private -  ha spiegato l'assessore ai servizi educativi del Comune di Rimini, Mattia Morolli - che coprono una fascia molto importante dei servizi 3/6 anni. Stiamo facendo regolarmente le verifiche nelle scuole e sono già partite le prime multe. Il nostro è un cammino che continua - conclude - la prossima scadenza è quella del 10 luglio, termine entro il quale, chi non sarà in regola con gli obblighi vaccinali, potrà perdere il posto nella graduatoria".

I No Vax annunciano guerra

I portavoce di Comilva, coordinamento del Movimento Italiano per la libertà delle vaccinazioni, annunciano ricorso e battaglia a tutto campo contro le multe per i casi di bambini non vaccinati in età scolastica e colpiti da malattia che la vaccinazione avrebbe coperto. La decisione dell'Ausl in Emilia-Romagna segna un escalation in durezza: in precedenza infatti le sanzioni avevano colpito, anche in altre Regioni, chi non era in regola con le certificazioni. Ora le multe citano espressamente il caso di malattia conclamata. La Ausl ha spiegato di aver dato ai genitori poi colpiti dal provvedimento 60 giorni di tempo per mettersi in regola con le vaccinazioni dei loro figli, senza ottenere risposta positiva. Per quanto riguarda la fascia al di sotto dei 6 anni d'età, saranno i Comuni a monitorare la copertura vaccinale e a decidere su eventuali misure sanzionatorie. 

Il dettaglio di uno dei verbali già consegnati nel Riminese