Battisti rassegnato e cortese: "So che andrò in carcere"

Battisti rassegnato e cortese: 'So che andrò in carcere'
di Askanews

Ciampino (Rm), 14 gen. (askanews) - E' apparso rassegnato, quasi liberato dal peso della latitanza che negli ultimi tempi lo aveva costretto a vivere da solo cercando luoghi sicuri, Cesare Battisti ai funzionari della Polizia che lo hanno incontrato nei locali dell'Aeronautica militare all'eroporto di Ciampino, dove questa mattina è atterrato proveniente dalla Bolivia: "So che andrò in prigione", ha detto senza enfasi a chi gli ha rivolto la parola.L'ex terrorista ha poi cortesemente ringraziato gli uomini della Direzione centrale della Polizia di prevenzione per il trattamento ricevuto durante e dopo l'arresto e nel trasferimento verso l'Italia, in particolare per i vestiti più pesanti che gli sono stati offerti in aereo in vista dell'arrivo a Roma.Nel tempo in cui all'aeroporto di Ciampino gli sono stati notificati gli atti e i provvedimenti delle procure e dei tribunali italiani, non c'erano avvocati di Battisti.