[Il commento] E' l'ennesimo colpo. Fermiamo la banda armata di spray urticante

La tragedia al concerto di Sfera Ebbasta è solo l'ultimo di una lunga serie di "attacchi" nel corso di eventi pubblici. Spesso a scopo di rapina. Ecco i precedenti

La lunga notte della Lanterna Azzurra, tra morti e feriti. A destra, il trapper Sfera Ebbasta
La lunga notte della Lanterna Azzurra, tra morti e feriti. A destra, il trapper Sfera Ebbasta
di Cristiano Sanna   -   Facebook: Cr.S. su Fb   Twitter: @Crikkosan

Sfera Ebbasta è solo l'ultimo di una lunga serie. E c'è una piccola serie di agguati, di "colpi", sempre con le bombolette di spray al peperoncino, che riguarda i suoi concerti. I dati riepilogati anche di recente, dicono che l'uso di quel che dovrebbe essere un dispositivo per la difesa personale, la cui vendita e possesso sono vietati ai minori di sedici anni, è sempre più spesso nelle mani di criminali che se ne servono per scatenare il panico, e tra i feriti e i morti, mettere a frutto i loro piani. Che sono e restano, appunto, criminali. Dei fatti del 3 giugno 2017, quando qualcuno urlò e spruzzò gas urticante in mezzo alla folla che guardava la finale di Champions in piazza San Carlo a Torino (1 morto e 1526 feriti, la sindaca Appendino sotto inchiesta) si è già parlato. Il modus operandi di chi ha fatto scoppiare il caso alla discoteca Lanterna Azzurra strapiena, che ospitava il concerto di Sfera Ebbasta nelle Marche, è molto simile. E se c'è una banda, c'è sempre un capobanda.

"Budino" e i suoi emuli

Sohaib Bouimadaghen, detto "Budino", è il capo del gruppo criminale che, dopo aver colpito in Belgio e Olanda, come hanno dimostrato le indagini, progettò il colpo in piazza a Torino. La modalità? Semplice: far spaventare la folla, innescare il fuggi fuggi e poi appropriarsi degli oggetti di valore rimasti a terra mentre le persone si scavalcano, si calpestano, muoiono o finiscono ferite in un'ambulanza. Minimo rischio, massimo profitto. E una "gang", quella dello spray al peperoncino, a geometria variabile, che può passare da dieci a cinquanta membri, alla bisogna. La nuova inchiesta in corso chiarirà chi è l'emulo di "Budino" i suoi complici che ha devastato il concerto di Sfera Ebbasta alla Lanterna Azzurra, lasciando macinate sotto le scarpe e le macerie di una balaustra troppo carica cinque giovanissime vite (fra i 14 e i 16 anni) e una mamma che era andata fino al concerto per accompagnare e proteggere la sua piccola. Come scrivevamo, i concerti del trapper lombardo sono particolarmente presi di mira: ancora spray, paura e disordine ai suoi show a Senigallia e a Mondovì, tra aprile e settembre. Ma la serie non riguarda solo lui.

A macchia di leopardo ma con stesso metodo

Ancora rap (o trap, nell'ultima accezione di stile amatissima dal pubblico giovane) e ancora panico e fuga indotti con lo spray urticante lo scorso 7 novembre al concerto all'Alcatraz di Milano di Achille Lauro. Niente morti né feriti gravi, ma contusi, con occhi irritati, e una ragazza in stato di shock. L'anno scorso, il festival di Mondovì che di recente ha ospitato Sfera, aveva come star ospite il trapper tunisino Ghali. Ancora lo spray, le difficoltà di respirazione, i soccorsi che arrivano e portano un dodicenne all'ospedale. La striscia di allunga, come ricorda l'Ansa: il 31 agosto 2017, alla Festa Pd di Ponte Alto (Modena), sempre un concerto di Sfera Ebbasta viene interrotto dal fuggi-fuggi al peperoncino con finale al pronto soccorso. Il 5 marzo dello stesso anno è panico al Lingotto durante il 'Reload Music' Festival, un concerto maratona di musica elettronica che dura 18 ore. Poco più di un mese prima al teatro Concordia di Venaria, Torino, la banda del gas urticante colpisce al concerto dei rapper Gué Pequeno e Marracash è stato interrotto da un fuggi fuggi verso l'uscita. E' gusto per la bravata pericolosa e idiota che dilaga? Ci sono grane interne al movimento trap (ammesso che ne esista uno in Italia) per cui ci si sabota i concerti? Oppure qualcuno sta affinando la tecnica della paura indotta a scopo di rapina con l'utilizzo di un'arma a bassissimo costo com'è lo spray al peperoncino? E' arrivato il momento di capirlo. E di fermarli. 

Il post su Instagram con il cordoglio del trapper