Applausi, lacrime e commozione ai funerali di Raffaella Carrà

di Askanews

Roma, 9 lug. (askanews) - Il feretro, in una semplice bara di legno come quella scelta da Giovanni Paolo II, arriva alle 12 in punto in piazza del Campidoglio, tra gli applausi, la commozione, e le lacrime della folla radunata nella piazza capitolina al termine di tre giornate di omaggio alla regina della televisione italiana. I funerali di Raffaella Carrà rappresentano l'ultimo viaggio su questa terra della diva. A renderle omaggio ci sono la sindaca di Roma, Virginia Raggi, il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, il candidato sindaco Roberto Gualtieri. Nelle prime file Sergio Japino, i suoi famigliari, il suo staff. E poi tanti volti noti, ma anche tanta, tantissima gente comune.A celebrare le esequie, trasmesse in diretta su Rai1 e su maxischermo nella piazza del Campidoglio, sono i frati cappuccini di San Giovanni Rotondo, a cui la Carrà era fortemente legata.Padre Simone Castaldi, durante l'omelia, ha ricordato l'umanità della regina della tv: "Raffaella ci ha lasciata, è andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderà per sempre".Al termine della celebrazione anche il saluto della sindaca Raggi: "Grazie Raffaella, queste semplici parole uniscono tutti noi e vogliono salutare una persona che fa parte della nostra vita. Raffaella ha accompagnato tante trasformazioni nel nostro paese e è entrata nella vita di ognuno di noi".L'urna con le ceneri della diva farà ora tappa al Santuario di Padre Pio a San Giovanni Rotondo. Prima dell'ultimo viaggio, al Monte Argentario, in Toscana, a cui Raffaella era legatissima e dove inventò il titolo di una delle sue trasmissioni più famose.