Tiscali.it
SEGUICI

Amanda Knox torna in Italia: sarà in aula a Firenze per l’accusa di calunnia a Lumumba

Il 5 giugno parteciperà all'udienza della Corte d'assise d'appello. La difesa: "E' vittima del processo mediatico"

TiscaliNews   
Amanda Knox (Ansa)
Amanda Knox (Ansa)

Amanda Knox si prepara a tornare nuovamente in Italia dagli Stati Uniti dove attualmente vive. Knox sarà a Firenze il 5 giugno per partecipare all'udienza della Corte d'assise d'appello chiamata a stabilire se sia responsabile di calunnia nei confronti di Patrick Lumumba (nell'ambito della vicenda giudiziaria per l'omicidio di Meredith Kercher, compiuto a Perugia e per il quale è stata definitivamente assolta) dopo che la Cassazione ha annullato la condanna a tre anni rinviando il procedimento per valutare la configurabilità del reato in relazione solo al memoriale scritto dall'americana la mattina del 6 novembre del 2007. 

La difesa: "vittima del processo mediatico"

Il 5 giugno sono previste le eventuali repliche delle parti, poi la sentenza. Per Knox, la procura generale di Firenze ha chiesto la conferma della condanna (comunque già scontata con i quasi quattro anni passati in carcere prima di essere assolta in appello). Secondo i suoi difensori, gli avvocati Carlo Dalla Vedova e Luca Luparia Donati, Amanda Knox è invece "una vittima" della "violazione dei suoi diritti di difesa" e del "processo mediatico". Va quindi assolta. Nel processo è costituito parte civile Patrick Lumumba (il suo legale Carlo Pacelli ha chiesto la conferma della responsabilità di Knox per la calunnia) e se anche lui sarà in aula i due si ritroveranno faccia a faccia.

L'intervento della Corte europea dei diritti dell'uomo

La condanna di Knox per calunnia era diventata definitiva ma poi l'americana si è rivolta alla Corte europea dei diritti dell'uomo che ha riconosciuto la violazione delle garanzie difensive negli interrogatori della notte del fermo e la Cassazione, su richiesta della sua difesa, ha applicato il nuovo articolo 628 bis del codice di procedura penale annullando la sentenza e rimettendo gli atti al giudice di merito (La Corte di Firenze per questioni procedurali) per valutare se il memoriale scritto la mattina del 6 novembre possa "sostenere" il reato.

TiscaliNews   
I più recenti
Pointer denutrita e abbandonata, denunciato il proprietario
Pointer denutrita e abbandonata, denunciato il proprietario
Scoperto un nuovo gene anti-età, aiuta a invecchiare in salute
Scoperto un nuovo gene anti-età, aiuta a invecchiare in salute
Intesa, domani la tappa a Padova di 'Imprese Vincenti'
Intesa, domani la tappa a Padova di 'Imprese Vincenti'
A lavoratori 28 euro al giorno per 12 ore di lavoro senza riposi
A lavoratori 28 euro al giorno per 12 ore di lavoro senza riposi
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...