Tiscali.it
SEGUICI

Alluvione Marche, azioni per evitare conseguenze disastrose

di Ansa   
Alluvione Marche, azioni per evitare conseguenze disastrose

(ANSA) - ANCONA, 11 SET - "Non solo opere di ripristino ma anche azioni lungimiranti, di lungo periodo, inedite, per evitare che certi fenomeni non causino più conseguenze di questo tipo". La chiosa dell'assessore regionale della Protezione civile delle Marche Stefano Aguzzi ha accompagnato il resoconto delle attività nella regione ad un anno dall'alluvione del 15 settembre 2022 che causò 13 morti nel Senigalliese, in provincia di Ancona, ma che seminò distruzione dalla zona di Senigallia al Pesarese. Tra le vittime il piccolo Mattia Luconi, 8 anni, il cui corpicino venne trovato otto giorni dopo a Trecastelli, e Brunella Chiù, 56 anni di Barbara, ancora dispersa.

In vista dell'anniversario, per cui si svolgeranno cerimonie a Barbara e Pianello di Ostra, la Regione ha illustrato le attività eseguite. Sono intervenuti anche presidente Francesco Acquaroli, il vice commissario per l'emergenza post-alluvione Stefano Babini, e Stefano Stefoni, dirigente Protezione civile Marche. Oltre 450 milioni di euro messi in campo tra risorse statali (oltre 400 milioni per il triennio 2022-2024), regionali (24 milioni) e dell'Ue (20,9 milioni); sei tranche di lavori di somma urgenza da 1,8 milioni di euro avviati nel Senigalliese per manutenere e ripulire il fiume Misa da alberi, tane e altro materiale che ostruiva, altri sei da 1,6 milioni in partenza sui corsi d'acqua Nevola, Burano e Cesano nell'hinterland; opere per la vasca di espansione a Bettolelle, altre due in programma sul Nevola e sul Misa a Pianello di Ostra; ripristino e taratura di idrometri e pluviometri per migliorare il sistema di allertamento. Sono solo alcuni degli interventi. Tra gli impieghi dei fondi governativi: 155 milioni serviranno per ristori di danni a privati e imprese, 74 milioni di lavori per somma urgenza e 106 per il Piano del Commissario per varare opere strutturali di mitigazioni del rischio. Attivati 106 cantieri per manutenere i fiumi (13 milioni); oltre 2 milioni di fondi per auto e furgoni distrutti. Tra le opere previste l'abbattimento del vecchio ponte Garibaldi a Senigallia che verrà ricostruito senza piloni nell'alveo del Misa. (ANSA). .

di Ansa   
I più recenti
Finito interrogatorio di Toti, avvalso facoltà di non rispondere
Finito interrogatorio di Toti, avvalso facoltà di non rispondere
Ragazzo di 17 anni muore annegato a Torre del Greco
Ragazzo di 17 anni muore annegato a Torre del Greco
Piantedosi e Pisani depongono una corona fiori in questura a Palermo
Piantedosi e Pisani depongono una corona fiori in questura a Palermo
Tilt informatico, si riunisce Nucleo per la cybersicurezza
Tilt informatico, si riunisce Nucleo per la cybersicurezza
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...