Maltempo: allerta meteo, venti forti sull'Italia. A Milano tragedia sfiorata: albero si schianta su un'auto

Bufere di neve continuano ad interessare le Alpi, soprattutto le aree confinali con Francia e Svizzera, ma il vento ha raggiunto anche la Val Padana soffiando con raffiche anche fino a 60km/h

Maltempo: allerta meteo, venti forti sull'Italia. A Milano tragedia sfiorata: albero si schianta su un'auto
TiscaliNews

Una perturbazione di origine atlantica ha raggiunto l'Italia portando venti forti sulle regioni centrali. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso una allerta meteo che prevede venti da forti a burrasca su Emilia-Romagna, Toscana, Marche e Sardegna. Possibili anche mareggiate lungo le coste della Toscana. 

LE PREVISIONI

In alcune regioni come in Lombardia ci sono già state le prime avvisaglie. A Milano si è sfiorata la tragedia il vento forte che ha investito la città ha causato la caduta di un albero di circa venti metri in Corso Sempione, danneggiando, per fortuna, solo alcune auto.

Bufere di neve continuano ad interessare le Alpi, soprattutto le aree confinali con Francia e Svizzera, ma il vento ha raggiunto anche la Val Padana soffiando con raffiche anche fino a 60km/h. E' salito al massimo livello il pericolo valanghe. In Trentino, a quote basse, si è assistito al fenomeno della neve tonda o Graupel: un temporale decisamente fuori stagione, una sorta di grandinata improvvisa, ma di chicchi di neve morbidi. 

Ventoso anche sul resto d'Italia con raffiche prevalentemente da sudovest e Garbino sul versante adriatico fino a 75-80km/h e massime fino a 19°C in Abruzzo sul pescarese, 20°C in Puglia.  Il forte vento sta causando difficoltà anche nei collegamenti marittimi. Nel canale di Piombino (Livorno) tutti i collegamenti dei traghetti con l'isola d'Elba sono stati interrotti. Collegamenti a singhiozzo per Ischia e Procida.

Il fenomeno più rilevante sul Tirreno, spazzato da raffiche che sfiorano gli 80km/h e che provocano anche alcune mareggiate. A causa del forte vento sono stati interrotti i collegamenti marittimi con l'Isola d'Elba e Capraia. Difficoltà anche nella circolazione stradale sulle strade provinciali del Monte Perone e della Civilliina per la possibile caduta di rami sulla carreggiata.