Tiscali.it
SEGUICI

Aggressione a parroco in Calabria, individuati i presunti autori

di Ansa   
Aggressione a parroco in Calabria, individuati i presunti autori

(ANSA) - VARAPODIO, 19 GEN - Sono due cugini i presunti autori dell'aggressione ai danni di don Giovanni Rigoli, parroco di Varapodio, in provincia di Reggio Calabria, avvenuta la sera del 15 gennaio scorso. Ad individuare i due - per i quali è scattata una denuncia per lesioni, violenza privata e turbamento di funzioni religiose - sono stati i carabinieri della Compagnia di Taurianova. I militari, a distanza di qualche giorno, sono riusciti a ricostruire quanto accaduto all'interno della chiesa di Santo Stefano di Varapodio, quando il sacerdote, al termine di una messa di suffragio per una emigrante da poco deceduta in Australia, è stato aggredito da alcuni parenti della defunta restii a sottostare ad alcune disposizioni parrocchiali legate alla liturgia.

Per dare un volto ed un nome ai responsabili del gesto delittuoso, i militari, oltre alla denuncia del parroco, hanno acquisito e analizzato le videoregistrazioni delle telecamere di zona e le testimonianze delle persone presenti al momento del fatto. Così facendo hanno stretto il cerchio attorno a due cugini, uno di Varapodio e l'altro di Taurianova, ritenuti gli autori dell'aggressione. A chiarire i motivi alla base della reazione violenta dei due, uno dei quali segnalato in passato per oltraggio a pubblico ufficiale, è stato lo sacerdote che ha raccontato di essere intervenuto, al termine della funzione, per evitare che si creasse un assembramento di persone. Disposizioni non recepite dai familiari della defunta. A quel punto il prete ha chiesto nuovamente il rispetto delle norme ma è stato raggiunto da uno dei due cugini che, secondo quanto riferito, lo ha afferrato per i polsi e strattonato intimandogli di lasciare immediatamente la chiesa. L'altro presunto aggressore, approfittando del fatto che il prete fosse immobilizzato, si è posto alle sue spalle e gli ha assestato una testata nell'incavo della nuca. Gli accertamenti dei carabinieri proseguono adesso per chiarire anche ciò che è avvenuto all'esterno della chiesa di Santo Stefano a seguito dell'aggressione. (ANSA). .

di Ansa   
I più recenti
Maltempo: domani allerta arancione su Emilia-Romagna
Maltempo: domani allerta arancione su Emilia-Romagna
Uccisa e gettata in un carrello, chiesti 20 anni
Uccisa e gettata in un carrello, chiesti 20 anni
A Cremona vince il centrosinistra per 191 voti
A Cremona vince il centrosinistra per 191 voti
Ad ottobre appuntamento con B-CAD Roma 2024
Ad ottobre appuntamento con B-CAD Roma 2024
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...