Tiscali.it
SEGUICI

Aggredito con una catena d’acciaio durante una lite in pieno centro, muore 18enne

La scena sarebbe stata filmata dalle telecamere di sorveglianza della zona e le cui immagini sono ora al vaglio. Uno degli aggressori di 20 anni, pakistano, è stato fermato dai carabinieri

TiscaliNews   
Carabinieri
Foto Ansa

Dopo due giorni di agonia è morto Nafugi Manneh, il diciottenne  aggredito la sera del 30 aprile in pieno centro a Canelli, nell’Astigiano, sotto gli occhi dei passanti. Il giovane, richiedente asilo proveniente dal Gambia, era ospite del Cas di Cassinasco. Immediatamente trasportato all’ospedale di Alessandria per lui non c’è stato nulla da fare. Stando alle prime ricostruzioni sarebbe stato aggredito da un gruppo di altri richiedenti asilo, di origine pakistana, armati di bastoni e catene.

Arrestato aggressore

A quanto si apprende la scena sarebbe stata filmata dalle telecamere di sorveglianza della zona e le cui immagini sono ora al vaglio degli inquirenti. Il suo presunto aggressore, un pakistano 34 enne, è attualmente detenuto al Carcere di Quarto d'Asti in attesa della convalida del fermo, su di lui pende da stamattina l'accusa di omicidio. Stando alle prime ricostruzioni il pakistano, con alcuni complici, uno dei quali è già stato fermato dai carabinieri della compagnia di Canelli, avrebbero aggredito Manneh con catene e bastoni. Proprio una catena d'acciaio, di quelle che si usano per legare biciclette o motorini, sarebbe risultata essere l'arma del delitto.

Colpito alla testa con una catena d’acciaio

Già martedì sera le condizioni di Manneh apparivano gravissime e a nulla è valso il tempestivo intervento dell'elisoccorso e l'immediato trasporto del ferito all'ospedale di Alessandria. Colpito alla testa con la catena d'acciaio, il giovane gambiano è morto stamattina. All'origine della rissa ci sarebbero dissapori maturati all'interno del Cas- centro di accoglienza straordinaria di Cassinasco, paesino poco distante da Canelli, dove tutti i coinvolti nella rissa risiedevano.

TiscaliNews   
I più recenti
Superbatteri, una minaccia globale: causano quasi 5 milioni di morti all'anno, cosa sono
Superbatteri, una minaccia globale: causano quasi 5 milioni di morti all'anno, cosa sono
Superbatteri, una minaccia globale: causano quasi 5 milioni di morti all'anno, cosa sono
Superbatteri, una minaccia globale: causano quasi 5 milioni di morti all'anno, cosa sono
Terremoto di magnitudo 3.8 nel Mar Ionio vicino alla Puglia
Terremoto di magnitudo 3.8 nel Mar Ionio vicino alla Puglia
Pirellone illuminato ricorda Falcone
Pirellone illuminato ricorda Falcone
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...