A Marini premio Peres center for peace

A Marini premio Peres center for peace
di Ansa

(ANSA) - ASSISI (PERUGIA), 19 OTT - "Il suo convinto sostegno personale, ma anche in quanto presidente della Regione Umbria, alle attività della Fondazione 'Peres center for peace', a cominciare dal progetto 'Saving children', che consente di curare i bambini palestinesi negli ospedali israeliani, è alla base della scelta di attribuire a lei l'edizione 2017 del premio della Fondazione": con queste parole la scrittrice israeliana, Manuela Dviri, e Tsvia Peres Walden, figlia dello scomparso premio Nobel per la pace, Shimon Peres, hanno motivato la consegna del riconoscimento alla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini. Consegnatole ad Assisi, al dopo la firma dell'accordo di collaborazione tra la Fondazione Giovanni Paolo II ed il Centro Peres per la pace. Nel ricevere il premio - una medaglia con la scritta "Toda", grazie in ebraico, attribuito per la prima volta ad una personalità non israeliana - Marini si è detta "emozionata, ma anche onorata". "Questo riconoscimento - ha detto - è per me motivo di orgoglio".