Variante Delta, tre regioni osservate speciali. Obbligo di quarantena per chi arriva dal Regno Unito

Una sola dose di Pfizer o AstraZeneca non è sufficiente a proteggere dall’infezione. Emergenza anche nel Regno Unito: casi aumentano fra giovani e adulti non vaccinati

Foto Ansa
Foto Ansa
TiscaliNews

Sta aumentando in Italia la diffusione della variante Delta, la cosiddetta indiana. A rilevarlo è stata nel consueto report settimanale la fondazione Gimbe. Proprio l'incremento dei casi ha spinto il ministro della Salute Roberto Speranza a firmare un'ordinanza che introduce una quarantena di 5 giorni con obbligo di tampone per chi proviene dalla Gran Bretagna.

Tre Regioni sotto osservazione

"Secondo l'ultima indagine di prevalenza delle varianti pubblicata dall'Istituto Superiore di Sanità il 18 maggio, la variante delta è all'1 per cento con differenze regionali e un range che va dallo 0 al 3,4 per cento: in particolare, la diffusione maggiore si registra in Lazio (3,4 per cento), Sardegna (2,9 per cento) e Lombardia (2,5 per cento) - si legge -. Tuttavia nell'ultima settimana la variante delta è stata isolata in due focolai a Milano e Brindisi, segno di una sua maggiore diffusione sul territorio nazionale che si rileva anche dal database internazionale GISAID: rispetto ai sequenziamenti su campioni raccolti dal 19 maggio al 16 giugno, su 881 sequenze depositate 57 (6,5%) corrispondono alla variante delta".

In Sardegna straniera con variante Delta

Per quanto riguarda la Sardegna  Il team del Laboratorio Covid e del Laboratorio di Ematologia dell'Ospedale San Francesco di Nuoro ha infatti individuato in una donna straniera ricoverata in malattie infettive la variante Delta del Coronavirus. Il sospetto, segnalato prontamente dai medici del reparto, è stato confermato molecolarmente e contemporaneamente con sequenziamento del gene S. Finora tutti i tamponi delle persone entrate a stretto contatto con la paziente hanno dato un primo esito negativo. Si sta attualmente procedendo al tracciamento dei contatti che la donna potrebbe aver avuto durante il tragitto che l'ha condotta nell'Isola.

Difficile anche stabilire quanto i vaccini proteggano contro questa variante: i dati britannici fanno pensare che i vaccini proteggano dalla malattia, limitando di conseguenza i ricoveri. Secondo i dati del Public Health England una singola dose di vaccino (Pfizer-BioNTech o AstraZeneca) ha un'efficacia solo del 33% nei confronti di questa variante, percentuale che dopo la seconda dose sale, rispettivamente, all'88 per cento e al 60 per cento. Inoltre, l'ultimo studio inglese (Public Health England) attesta che l'efficacia del ciclo completo nel prevenire le ospedalizzazioni è del 96 per cento con il vaccino Pfizer-BioNTech e del 92 per cento con quello AstraZeneca. 

 

Casi raddoppiati ogni 11 giorni

Il passaggio di testimone fra la variante alfa comparsa in Inghilterra lo scorso settembre, e la delta, è stato "rapido" nelle ultime settimane e ora il secondo ceppo rende conto del 90 per cento dei casi. L'imminente estensione dei vaccini ai minorenni "dovrebbe ridurre sostanzialmente la crescita complessiva dell'epidemia", scrivono gli autori dello studio. "C'è una protezione molto buona per gli anziani che hanno virtualmente tutti ricevuto una doppia dose di vaccino e negli adulti di meno di 65 anni di età, la maggior parte dei contagi avviene fra coloro che non sono vaccinati", si precisa.

Gb, variante Delta accelera

Intanto accelera il rimbalzo dei contagi Covid alimentati dalla variante Delta (ex indiana) nel Regno Unito: lo confermano i dati di Public Health England (Phe) stando ai quali nell'ultima settimana censiti vi sono stati quasi 76.000 casi stimati, concentrati in Inghilterra e Scozia, dove rappresentano ormai il 99% del totale, con un aumento del 79% rispetto ai 7 giorni precedenti. Uno studio aggiornato della stessa Phe porta peraltro al 75% l'efficacia media dei vaccini esistenti (analoga per Pfizer e AstraZeneca) contro i ricoveri ospedalieri già dopo una sola dose: senza distinzioni fra contagi da variante Delta o Alfa (ex inglese).