Stipendi da 62 milioni di euro all'anno. Ecco chi sono i 50 manager italiani più pagati. E le loro cifre da record

Nel 2015 il più pagato è stato Federico Marchetti di Yoox con quasi 63 milioni di euro. Marchionne secondo con 60 milioni

di Michael Pontrelli

Secondo gli analisti politici l’ascesa del populismo nei principali paesi occidentali è dovuto all’allargamento della forbice di ricchezza tra i cittadini della classe media e quelli della grande borghesia. I primi sono sempre più poveri, i secondi al contrario sono sempre più ricchi. Una conferma arriva dagli stipendi dei top manager delle aziende italiane quotate in borsa, che nel 2015 hanno portato a casa retribuzioni "mostruose" grazie al buon andamento di azioni e stock option. Un paradosso se si pensa che siamo ancora nel mezzo della più grande crisi economica dal dopoguerra ad oggi, ma ormai è noto da tempo che finanza ed economia reale camminano su binari diversi.

Per Federico Marchetti di Yoox quasi 63 milioni di euro in un solo anno

Contrariamente alle attese la piazza più alta del podio tricolore non è occupata da Sergio Marchionne ma da Federico Marchetti, fondatore e amministratore delegato del gruppo Yoox, attivo nel settore delle vendite online di beni di moda, lusso e design. Nel 2015 Marchetti ha guadagnato 62,93 milioni di euro al lordo delle tasse. Secondo il Jp Salary Outlook 2015, lo stipendio medio in Italia è pari a 28.977 euro lordi l’anno. Con un semplice calcolo aritmetico è semplice stabilire che l’Ad di Yoox ha quindi guadagnato quasi quanto 2200 lavoratori medi.

Stock option hanno determinato il 95% della retribuzione del top manager di Yoox 

La retribuzione di Marchetti è lievitata grazie a un bonus di 59,7 milioni di euro assegnato in stock option. La retribuzione finanziaria ha contato quindi per il 95% del guadagno del 47enne manager, a conferma che la finanza è ormai un mostro che stravolge, al rialzo (in questo caso) o al ribasso, i valori dell’economia reale. Senza le stock option Marchetti avrebbe guadagnato 3,23 milioni di euro, uno stipendio alto ma “umano”, in linea, giusto per fare un esempio, con quello dei campioni che la domenica calpestano gli stadi della serie A.

Marchionne perde il primo posto ma porta a casa 60 milioni di euro

E Sergio Marchionne? Nessun problema anche per l’amministratore delegato del gruppo Fiat-Chrysler (Fca) e di Ferrai. E’ vero che perde il posto più alto del podio ma porta a casa 60 milioni di euro grazie ai premi in azioni gratuite. Anche in questo caso è stata dunque la finanza che ha fatto lievitare la retribuzione a valori stellari. A distanza si colloca il terzo top manager più pagato, il 71enne Fulvio Montipò, fondatore e Ad del gruppo Interpump che deve accontentarsi di "soli” 15,93 milioni di euro. Per la cronaca, anche in questo caso ben 14 milioni di guadagno derivano dalle stock option.

Ecco l'elenco dei top manager

 

1 Federico Marchetti
Presidente e AD Yoox
62.931.241

2 Sergio Marchionne
Vice presidente Exor, Ad Fca e P Cnhh Indudtrial
60.008.528

3 Fulvio Montipò
Presidente e Ad Interpump
15.930.412

4 Adil Mehboob-Khan
Ad Luxottica
13.464.484

5 Patrizio Bertelli
Ad Prada
13.332.000

6 Miuccia Prada
Ad Prada
13.257.000

7 Giovanni Battista Ferrario
Dg Italcementi
11.824.580

8 Franco Moscetti
Ad e Dg Amplifon
11.531.200

9 Marco Sala
Ad Inteenational
10.602.279

10 Carlo Pesenti
Ad e Dg Italmobiliare
10.264.545

11 Carlo Cimbri
Ad e Dg Unipol
10.183.008

12 Pietro Salini
Ad Salini Impregilo
8.870.785

13 Roberto Nicastro
Ad Unicredit
6.964.229

14 Dietmar Meister
Country Manager Germania Generali
6.446.575

15 Giovanni Castellucci
Ad e Dg Atlantia
6.219.400

16 Richard Tobin
Ad Cnh industrial
5.918.326

17 Luca Bettonte
Ad Erg
5.790.029

18 Mario Greco
Ad Generali
5.415.624

19 Giovanni Recordati
Pres. Ad e Dg Recordati
5.337.545

20 Alberto Bombassei
Pres. Brembo
5.200.000

21 Giampiero Pesenti
Presidente Italmobiliare
4.744.686

22 Federico Ghizzoni
Ad Unicredit
4.666.206

23 Giovanni Tamburi
Pres e ad Tip
4.515.628

24 Edoardo Lombardi
Vice pres vicario Banca Mediolanum
4.420.711

25 Alessandra Gritti
Vice Pres e ad Tip
4.280.858

26 Andrea Guerra
Ex Ad Luxottica
4.270.000

27 John Elkann
Presidente e Ad Exor
4.013.000

28 Andrea Abbati Marescotti
Ad e Dg Brembo
3.832.838

29 Giuliano Andreani
Ad Mediaset
3.752.667

30 Dario Scaffardi
Vice Pres esecutivo e Dg Saras
3.739.145

31 Raffaele Jerusalmi
Ad Borsa Italiana
3.623.338

32 Paolo Marchesini
Ad Campari
3.612.600

33 Andrea Mangoni
Dg Fincantieri
3.598.048

34 Robert Kunze-Concewitz
Ad Campari
3.579.655

35 Fedele Confalonieri
Presidente Mediaset
3.571.131

36 Vincenzo Santelia
Ad Seat
3.567.190

37 Massimo Vian
Ad Luxottica
3.564.326

38 Francesco Caltagirone
Presidente e Ad Cementi Holding
3.529.900

39 Matteo Tiraboschi
Vice Pres esecutivo Brembo
3.370.345

40 Gianmario Tondato
Da Ruos, Ad Autogrill
3.311.884

41 Massimiliano Benedetti
Consigliere Yoox
3.270.255

42 Carlo Messina
Ad Intesa Sanpaolo
3.138.000

43 Francesco Iorio
Cg e Dg Ubi
2.981.330

44 Piermario Motta
Ad e Dg Banca Generali
2.922.927

45 Fabio Cerchiai
Presidente Atlantia
2.900.921

46 Stefano Beraldo
Ad e Dg Ovs
2.890.000

47 Remo Ruffini
Presidente Moncler
2.888.460

48 Monica Mondardini
Ad e Dg Cir
2.886.858

49 Pierroberto Folgiero
Ad Maire Tecnimont
2.866.140

50 Aldo Mazzocco
Ad Beni Statali
2.821.000

di Michael Pontrelli