Ponte Morandi, Autostrade pretende il pedaggio dalle ambulanze: la denuncia della Croce Bianca di Rapallo

Interviene il sottosegretario al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Edoardo Rixi: “Le ambulanze non pagheranno più”. Autostrade accoglie imbarazzata le indicazioni del governo

Ponte Morandi, Autostrade pretende il pedaggio dalle ambulanze: la denuncia della Croce Bianca di Rapallo
TiscaliNews

“Ai mezzi in rientro dall’emergenza Valpolcevera autostrade ha verbalizzato il mancato pagamento disconoscendo l’art. 373 c.2 lett. C del regolamento attuativo Codice della Strada che impone l’esenzione”. La denuncia, che crea imbarazzo tra i dirigenti di Autostrade per l'Italia, già travolti da una valanga di accuse per quanto accaduto a Genova, è arrivata da Fabio Mustorgi, presidente della Croce Bianca di Rapallo e coordinatore ANPAS. Sono anni che Mustorgi conduce una battaglia con Autostrade proprio in merito alla legittimità della richiesta dei pedaggi, con contenziosi aperti (e in alcuni casi già vinti dalla Bianca) e atti di disobbedienza civile. Ora però, quella che veniva considerata da Autostrade per l'Italia come una seccatura locale, ha ottenuto un’amplificazione di portata nazionale.

La figuraccia di Autostrade per l'Italia

Mustorgi ha “richiesto un incontro urgente in prefettura e segnalato anche questo episodio alla magistratura affinché valuti le ipotesi di reato che andremo a segnalare. Come cittadini e come volontari ancora una volta restiamo allibiti dall’atteggiamento arrogante di questi signori”. Il sottosegretario al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Edoardo Rixi, venuto a conoscenza della situazione, è in tervenuto, annunciando che sarà rivista la circolare ministeriale e "le ambulanze non pagheranno più il pedaggio né per i servizi d'urgenza come avviene adesso né per quelli ordinari. La concessione va rivista. Quello che avviene è paradossale, anche in questi giorni le ambulanze pagano i trasporti ordinari. E' assurdo che si debbano tagliare servizi per fare aumentare gli utili a un privato". Anche l'assessore regionale ligure alla sanità, Sonia Viale, collega di partito di Rixi , sostiene l'iniziativa: "Dobbiamo rivedere tutto perché il trasporto in ambulanza fa parte del sistema sanitario e quindi ha bisogno di una attenzione particolare".

Autostrade per l'Italia accetta le indicazioni

Sebbene in imbarazzante ritardo Autostrade per l'Italia ha confermato la gratuità del pedaggio per i mezzi di soccorso. "Sulla base della sollecitazione pubblica del Sottosegretario Rixi, e per favorire lo svolgimento delle preziose attività di soccorso, Autostrade per l'Italia annuncia che le ambulanze non pagheranno più il pedaggio sulla propria rete. La decisione ha effetto immediato".

Soddisfazione delle Misericordie

"Apprendiamo adesso della decisione di Autostrade per l'Italia di sospendere da subito il pagamento del pedaggio autostradale per ambulanze e mezzi di soccorso - afferma in una nota il presidente della Confederazione Nazionale delle Misericordie d'Italia Roberto Trucchi -. Vogliamo ringraziare il Governo italiano per aver contribuito, con una forte presa di posizione ad arrivare a questa conclusione da noi tanto attesa. Il dibattito sull'argomento andava avanti da anni, dispiace che Società Autostrade abbia preso questa decisione in un momento così tragico".