Milano, arrestata per concussione direttrice carcere Beccaria

Milano, arrestata per concussione direttrice carcere Beccaria
di LaPresse

Milano, 22 ott. (LaPresse) - Questa mattina i carabinieri di Caltanissetta hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti della direttrice del carcere minorile Beccaria di Milano, Alfonsa Miccichè. I reati che vengono contestati a lei e ad altre quattro persone sono associazione a delinquere finalizzata alla commissione di più delitti contro la pubblica amministrazione, corruzione e concussione per induzione. Insieme a lei, sono stati colpiti dal provvedimento sua figlia Federica Fiorenza e il suo fidanzato Emiliano Maria Longo, Giuseppe Focaccia e Gaetana Rosaria Migali, rispettivamente presidente e dipendente della onlus "araba fenice" di Catanzaro.Le indagini, durate circa un anno e riguardanti il periodo tra il 2013 e il 2015, hanno permesso di acclarare l'esistenza di un sistema illecito nell'affidamento a soggetti privati di attività formative e culturali da rivolgere ai minori detenuti. Secondo quanto si è potuto accertare, la dirigente favoriva associazioni a lei vicine per la realizzazione di progetti finanziati con fondi pubblici in cambio della disponibilità di queste ad assumere o conferire incarichi ai propri familiari. Si è proceduto inoltre a notificare tre avvisi di garanzia a persone coinvolte nei singoli episodi e a effettuare perquisizioni nelle sedi di tre associazioni di Caltassinetta: il centro studi sociali 'Essere liberi', la cooperativa sociale 'iopervoiperio' e il centro servizi formativi EnAip.