Italia divisa in due: caldo africano al Sud, temporali al Nord

Sul Mar Mediterraneo domina l'anticlone africano, al Settentrione un'aria depressionaria fra Gran Bretagna, Spagna e Francia porta instabilità

Italia divisa in due: caldo africano al Sud, temporali al Nord
TiscaliNews

Ancora caldo nei prossimi giorni nelle regioni meridionali, dove le temperature potrebbero segnare picchi di 36 gradi, mentre già da oggi temporali anche violenti sono previsti a Nord. Lo segnalano i meteorologi di 3Bmeteo, osservando che il tempo stabile e caldo nell'Italia centro-meridionale si deve alla presenza sul Mar Mediterraneo dell'anticlone africano.

A Sud caldo africano

Soprattutto nelle regioni meridionali e nelle isole si prevedono temperature superiori alle medie stagionali, con punte di 36 - 38 gradi in alcune zone di Sicilia, Calabria e Puglia. . Si tratta di un’ondata di calore importante, sia per intensità che per durata, che dovrebbe insistere per tutta la settimana. Da giovedì il caldo potrebbe ulteriormente intensificarsi, specie al Sud e nelle Isole, dove nelle zone interne si potranno anche sfiorare i 37-38 gradi.

Temporali al Nord

La situazione è molto diversa nelle regione settentrionali, che risentono degli effetti di un'aria depressionaria fra Gran Bretagna, Spagna e Francia, che porteranno fasi instabili e perturbazioni per gran parte della settimana e che localmente potranno provocare forti temporali e grandinate. In generale al Nord le temperature sono più in linea con quelle stagionali. Sempre a partire da oggi si prevede un progressivo aumento dell'umidità nell'aria e, con esso, dell'afa. Quest'ultima si farà sentire soprattutto nelle regioni che si affacciano sul Tirreno e in Sardegna, ma anche sulla Val Padana.
L’ondata di caldo che investe invece il Sud, da venerdì probabilmente si estenderà anche alle regioni settentrionali, in modo più intenso su quelle di Nord-Est.