"Lavori in nero? Certo, sei nero: volevi lavorare in bianco?" L'assessore alla sicurezza di Verona Daniele Polato prende in giro un ubriaco

Codice da incorporare:
fonte: Huffington Post

Piazza Brà, Verona. L'assessore alla sicurezza Daniele Polato, ex Forza Italia, ora nell'area di centrodestra, si fa riprendere mentre parla con un signore seduto su una panchina. L'uomo, sulla 50ina, è ubriaco, è evidentemente in difficoltà, e non riesce a formulare bene i suoi pensieri. Polato e la persona che riprende la scena con uno smartphone sembra conoscerlo e si prende gioco di lui. Una goliardata, si potrebbe definire, ma sicuramente di cattivo gusto.

"Ho lavorato in nero", racconta l'uomo tra i fumi dell'alcol. E Polato replica con una battuta: "Sei nero, che volevi lavorare bianco?". Nessuna offerta di aiuto, né un soccorso vero e proprio. Con un aggravante non da poco: il video, non pubblicato su alcun social, fa tuttavia presto il giro di WhatsApp.

Una nuova brutta pagina per Verona, città guidata dal sindaco di centro destra Federico Sboarina, che nelle ultime settimane è finita agli onori di cronaca per l'approvazione della mozione anti-aborto, a firma del consigliere della Lega Alberto Zelger.