Tiscali.it
SEGUICI

Minore di 12 anni ferma le persecuzioni del padre verso la famiglia attivando l'allarme con il braccialetto antistalking

È accaduto a Torre Annunziata. Il bambino era dotato del dispositivo anti-violenza col quale ha reso possibile l'arresto dell'uomo

Carlo Ferraioli di Carlo Ferraioli   
Minore di 12 anni ferma le persecuzioni del padre verso la famiglia attivando l'allarme con il braccialetto antistalking

A soli 12 anni ha fermato le persecuzioni del padre. Lo ha fatto grazie al braccialetto antistalking con il quale ha segnalato la presenza del genitore nonostante fosse destinatario di un divieto di avvicinamento. È accaduto a Torre Annunziata, dove i carabinieri hanno arrestato un uomo di 40 anni. Gravemente indiziato di atti persecutori, l'uomo non poteva avvicinarsi né alla sua ex compagna né al figlio ma non ha rispettato affatto il divieto.

E così il ragazzino, appena ha notato il padre poco lontano, ha attivato l'allarme. Il link diretto al numero di emergenza ha consentito ai carabinieri di intervenire subito, sfruttando la geo-localizzazione per rintracciare facilmente il minore e la donna. Il 40enne è stato arrestato ed è ora ai domiciliari in attesa di giudizio.

L'importanza del braccialetto antistalking

È grazie al braccialetto antistalking, e non allo smartwatch anti violenza 'mobile angel' come in un primo momento riferito, che il ragazzino di 12 anni, a Torre Annunziata, in provincia di Napoli, ha evitato che il papà, destinatario di un divieto di avvicinamento, potesse continuare a perseguitare lui e la sua mamma. I due dispositivi, il braccialetto antistalking e il 'mobile angel', hanno un funzionamento simile. Nel caso del 12enne, vittima e destinatario della misura sono tenuti ad indossare il braccialetto, geolocalizzato come il 'mobile angel'. Quando entrambi rientrano in un determinato range, scatta l'allarme alla centrale operativa.

Carlo Ferraioli di Carlo Ferraioli   
I più recenti
Impagnatiello, allora ero confuso e sono cambiato
Impagnatiello, allora ero confuso e sono cambiato
Oggi l'interrogatorio di Impagnatiello a un anno dal delitto
Oggi l'interrogatorio di Impagnatiello a un anno dal delitto
Aifa approva il rimborso per il primo trattamento specifico per vitiligine
Aifa approva il rimborso per il primo trattamento specifico per vitiligine
Beneficenza per Udinese-Napoli, ispezioni nelle sedi del Napoli
Beneficenza per Udinese-Napoli, ispezioni nelle sedi del Napoli
Teleborsa
Le Rubriche

Alberto Flores d'Arcais

Giornalista. Nato a Roma l’11 Febbraio 1951, laureato in filosofia, ha iniziato...

Alessandro Spaventa

Accanto alla carriera da consulente e dirigente d’azienda ha sempre coltivato l...

Claudia Fusani

Vivo a Roma ma il cuore resta a Firenze dove sono nata, cresciuta e mi sono...

Claudio Cordova

31 anni, è fondatore e direttore del quotidiano online di Reggio Calabria Il...

Massimiliano Lussana

Nato a Bergamo 49 anni fa, studia e si laurea in diritto parlamentare a Milano...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Antonella A. G. Loi

Giornalista per passione e professione. Comincio presto con tante collaborazioni...

Carlo Ferraioli

Mi sono sempre speso nella scrittura e nell'organizzazione di comunicati stampa...

Lidia Ginestra Giuffrida

Lidia Ginestra Giuffrida giornalista freelance, sono laureata in cooperazione...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

Giuseppe Alberto Falci

Caltanissetta 1983, scrivo di politica per il Corriere della Sera e per il...

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...