Obama avverte Assad: uso armi chimiche è la nostra "linea rossa"

Informazioni sul video

Pubblicato il 21/08/12

Washington (TMNews) - Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama avverte la Siria: l'uso di armi chimiche ci farebbe reagire duramente. "Non possiamo tollerare una situazione in cui armi chimiche o biologiche siano nelle mani sbagliate - ha detto Obama - Siamo stati molto chiari con il regime di Assad e con gli altri seoggetti coinvolti: l'utilizzo di queste armi per noi è una 'linea rossa'. Ci sarebbero delle enormi conseguenze se dovessimo vedere dei movimenti o dovessimo constatarne l'uso. Questo cambierebbe la mia strategia in maniera significativa".

Intanto però dal fronte siriano le forze che si ribellano ad Assad mandano a Washington un messaggio molto duro: dagli Stati Uniti solo promesse non mantenute, nessun aiuto militare è mai arrivato. Lo stesso Obama, pur escludendo l'intervento diretto, aveva infatti dato il proprio assenso all'invio di materiale definito "non letale", che però l'opposizione siriana starebbe ancora aspettando. E ad Aleppo si continua a morire, ultima vittima una celebre giornalista giapponese, Mika Yamamoto, uccisa dalle bombe delle forze di Assad.



Embed:
 




© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali