Londra 2012, le cinesi del badminton si scusano per il 'biscotto'

Informazioni sul video

Pubblicato il 02/08/12

Roma, 2 ago. (TMNews) - Dopo la figuraccia olimpica sono arrivate le scuse pronunciate, nello stile del regime di Pechino, addirittura alla televisione di Stato. Sono quelle di Yu Yang e Wang Xiaoli, le due giocatrici cinesi di badminton espulse dai Giochi di Londra per un presunto "biscotto". Le due atlete, campionesse del mondo nel 2011, non avrebbero fatto il massimo per vincere uno dei match di qualificazione, violando così lo spirito di competizione leale delle Olimpiadi.

"Prima di tutto vogliamo scusarci con i nostri sostenitori e amici perchè non abbiamo giocato con lo spirito giusto a queste Olimpiadi - dice la Yu - e non abbiamo mostrato al pubblico i nostri standard competitivi".

Il giorno dopo l'espulsione è arrivata un'altra notizia choc: Yu ha infatti annunciato di ritirarsi per sempre dal badminton. "Questa è la mia ultima partita. Addio Federazione mondiale badminton. Addio mio caro badminton", ha scritto Yu sul suo sito ufficiale. Un'uscita di scena davvero amara e poco gloriosa.

Immagini: Afp



Embed:
 




© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali