Sudafrica, Zuma giura di liberare l'economia dai "maschi bianchi"

Informazioni sul video

Pubblicato il 28/06/12

Johannesburgh (TMNews) - L'economia del Sudafrica è rimasta nell'era dell'apartheid ed i neri devono darsi da fare per prendere il controllo finanziario e riappropriarsi delle miniere controllate dalla minoranza bianca in tutto il continente africano. A pensarla così è proprio il presidente del Sudafrica Jacob Zuma, che ha parlato in apertura del congresso del suo partito l'African National Congress. "Il controllo dell'economia è ancora principalmente nelle mani dei maschi bianchi, come è sempre stato. Nel 1994, durante le trattative con il regime segregazionista bianco, "abbiamo dovuto scendere a compromessi" che allora erano assolutamente necessari, argomenta oggi Zuma. "La strategia e le tattiche del 2012 è quella di chiedere una conferenza per discutere di una seconda transizione per una nuova emancipazione economica e sociale". Insomma, secondo il focoso e controverso successore di Mandela, "l'ANC deve disarticolare la proprietà e il controllo dell'economia attraverso il potenziamento della comunità africana e dei neri in generale". (Immagini Afp)



Embed:
 

Warning: virtual() [function.virtual]: Unable to include '/col_dx/videonews/col_dx_catalogo_Esteri.html' - request execution failed in /mnt/opencms/live/sites/tiscali/canali/notizie/videonews/videonews.php on line 0




© Tiscali Italia S.p.A. 2014  P.IVA 02508100928 | Dati Sociali